Stampa questa pagina

Indignados - le due facce della medaglia

Sabato, 15 Ottobre 2011 17:32
Indignados - le due facce della medaglia
  

Sotto il cielo plumbeo di Roma si sta concludendo la prima giornata della manifestazione degli indignati (indignados) e contemporaneamente, sotto altri cieli, in altre città, si concludono altrettante manifestazioni sempre di indignati, gente accomunata da stessi sentimenti e in parte da ragioni aventi radici in comune con l'Italia. Ma a noi Italiani, si sa, piace distinguerci.

Lo stato dei fatti qui in Italia, anche ricordando il voto alla fiducia di ieri, è un po' diverso.
La situazione del governo italiano ha fatto si che questa manifestazione facesse da serbatoio ad una molteplicità di movimenti alimentati, non solo da motivazioni riconducibili ad una "scala globale", ma soprattutto da ragioni che riguardano prettamente il nostro paese.
Ma non è solo questo che ci distingue dalle altre manifestazioni. No.

I due film che si sono svolti quest'oggi sono due facce della stessa manifestazione che, in Italia, ha assunto un carattere violento e vandalico.
Da un lato c'è la manifestazione a volto scoperto, gente senza maschere meschine e codarde, che ha sfilato marciando per le proprie ragioni in maniera civile ed allegra.
Dall'altro persone giunte a Roma con il solo intento di distruggere, sfasciare e tarpare le ali ad un movimento che sta pulsando all'unisono in tante altre capitali del mondo per ragioni, che non sto qui a sviscerare, ma che reputo valide e giuste.
Ma soprattutto questa gente è venuta a volto coperto, perché non ha coraggio.
Non è coraggio incendiare l'auto di un cittadino qualunque.
Non è coraggio coprirsi il volto per assaltare altri manifestanti che marciano in maniera pacifica.

Al di la di chi o perché si siano scatenati, la fiumana nera di oggi rappresenta l'Italia meschina e pavida che "manifesta" a volto coperto, per nascondersi.
Ma questo nero catrame starà dilagando anche nel resto del mondo, no?

No, a noi italiani, si sa, piace distinguerci.

Vota questo articolo
(9 Voti)
Emanuele Zappia

CEO & Fondatore della MY GENERATION s.r.l.

Caporedattore delle sezioni Scienze e Nerdzone
Responsabile della rubrica El gordo

Laureando in Scienza ed ingegneria dei materiali alla Federico II di Napoli, cintura nera I Dan di Taekwondo, musicante dilettante di flauto traverso nonchè folle, folle individuo.

Ultimi da Emanuele Zappia

Articoli correlati (da tag)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.