La grande svolta: il governo perde la maggioranza

Martedì, 08 Novembre 2011 16:07
  

Che le voci sulle possibili dimissioni di Silvio Berlusconi, siano state, ieri, smentite, conta relativamente poco, dati i risultati del voto alla Camera di oggi. Una grande svolta nel panorama politico italiano, un cambiamento decisivo per il futuro del Paese. Valse a poco le affermazioni del Premier, atte forse ad intimorire i presunti "traditori": la possibilità di guardare i volti di coloro che hanno deciso di non votare, gli è stata data, secondo il desiderio espresso. E allora, associandosi allo scherzoso pensiero espresso sul sito del Corriere della Sera, s'immagina l'amaro «Tu quoque, Brute, fili mi?». Queste le cifre:

308 SI,

321 NON HANNO VOTATO,

1 ASTENUTO.

Secondo le parole di Pier Luigi Bersani (Partito Democratico), per il discorso immediatamente successivo al voto, questo risultato rispecchia le esigenze di un Paese alla deriva, che ha bisogno di rinnovarsi, di cambiare, di migliorare: «...abbiamo un problema di credibilità di questo governo...» e proseguendo, rivolgendosi al Presidente del Consiglio: «Se ancora si annida in lei, un briciolo di responsabilità di fronte all'Italia, rassegni le dimissioni!». In termini più generali, è tempo che la politica italiana, sia soggetta ad un ricambio, che lasci spazio a nuove forze, nuove personalità giovani e, soprattutto, ad un rilancio di fondamentali principi morali, necessari al riscatto di una Repubblica.

Video

Vota questo articolo
(2 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.