Melina

Lunedì, 16 Settembre 2013 09:00
  

Cari lettori, siamo costretti anche oggi a ripetere ciò che già vi dicevamo la settimana scorsa: ovvero, che non è successo un bel niente.

Certo, è iniziato nella Giunta per le elezioni del Senato l'esame della pratica del nano malefico; e questo era ampiamente prevedibile. Fatto sta che il relatore della pratica (Augello del PdL) ha preferito non andare allo show-down, evitando un voto immediato. Intanto, tra proclami e controproclami, “falchi” e “colombe”, “governisti” e “sfascisti”, pare proprio che tutti stiano aspettando il foto finale della plenaria di Palazzo Madama.

Sì, perché, come certamente sapete, una volta concluso l'esame in Giunta la decadenza deve comunque essere votata dal Senato; e visto che il PdL ha capito che, in questa prima fase, non può trovare sponde, tutte le energie sono concentrate sul secondo e definitivo passaggio.

Proprio oggi Miguel Gotor, uno che la sa lunga, ipotizzava che il cinquestellati potrebbero votare, su ordine di Grillo, a favore di Berlusconi per inguaiare definitivamente il PD, come fece la Lega nel 1992 salvando Craxi, e chi ci ha seguiti saprà che Grillo si ispira molto a Bossi. Gotor avrà fiutato qualcosa di losco o starà semplicemente mettendo le mani avanti, per il timore di altri 101 (in realtà ne bastano 47...) franchi tiratori? Intanto si susseguono gli appelli da tutte le forze politiche (PdL escluso, per ovvie ragioni) perché la votazione sia fatta in modo palese e non segreto, cosa che però non è prevista dai regolamenti del Senato.

Mentre prosegue questa melina e noi non possiamo far altro che attendere chi andrà a rete, registriamo che la situazione di zio Silvio peggiora ancora: ci giungono infatti conferme che, affidati alle amorevoli cure di John Woodcock, dopo De Gregorio anche Lavitola e Tarantini abbiano iniziato a cantare, e non cantano una canzone che a Berlusconi possa piacere...

Povero te, vecchio Silvio, povero te: ricorda sempre che il potere logora chi non ce l'ha... 

Vota questo articolo
(2 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.