Prestanomi e decadenze

Lunedì, 21 Ottobre 2013 22:23
  

 

Ebbene si, cari lettori, sembra proprio che la parabola discendente di Mario Monti sia davvero inarrestabile. L'ex Presidente del Consiglio si è infatti dimesso dal ruolo di presidente di Scelta Civica, e ne ha abbandonato il gruppo al Senato, per una serie di motivi che, per brevità, possiamo riassumere con un nome, un cognome e un soprannome: Pierferdy Casini, detto Pierfurby.

Era infatti evidente da tempo che tra i due ci fosse un po' di tensione: ad esempio, Monti di recente ricordava agli scontenti di Scelta Civica che potevano sempre andarsene, e per tutta risposta dall'area dell'UDC veniva definito come un “arrogante” e un “dilettante della politica”.

Fermo restando che sarebbe molto difficile non condividere queste due definizioni, e noi riteniamo che siano perfettamente appropriate perlomeno per indicare il suo operato negli ultimi due anni, bisogna anche ammettere che non provengono certamente da una confraternita di santi. Nonostante i membri dell'UDC mantengano ottimi rapporti in Vaticano...

 

Monti, nelle sue dimissioni, si lamenta non solo dell'appiattimento di Scelta Civica sulle posizioni del governo Letta (del quale critica l'operato sull'IMU), ma anche dei movimenti di Pierfurby e Mario Mauro, accusati di voler portare Scelta Civica fuori dai propri binari.

In pratica, finalmente si è accorto di essere poco più di un prestanome.

 

Ma, Monti bello, fattelo dire, tu ti vai a mettere con tagliagole di tal fatta e poi ti sorprendi che ti rubino il giocattolo? Dovresti già esser contento che, candidato con quell'ammasso invotabile di residuati democristani, traffichini vaticani e tycoons della peggior specie, tu sia riuscito a entrare in Parlamento!

 

Il nostro modesto parere, comunque, è che la rottura abbia subito un'accelerata a causa dell'avvicinarsi del voto parlamentare sulla decadenza di zio Silvio; all'interno dell'ammasso sopra descritto, infatti, c'è una vera e propria frattura tra quelli che vorrebbero votare si, capeggiati proprio da Monti (almeno finché ne era il presidente), e quelli che voteranno di no, capeggiati da... Se non lo indovinate, ve lo diciamo noi. Ma è facile.

Esatto, Pierfurby. I vecchi alleati non si dimenticano...

 

Aspettiamo e vedremo, cari lettori; intanto, ricordate sempre che il potere logora chi non ce l'ha...

Vota questo articolo
(3 Voti)
Lorenzo Fattori

Dottore in Sociologia, laureato alla Facoltà di Sociologia dell'Università degli Studi di Napoli - Federico II.

Presidente del Consiglio degli Studenti e membro studentesco del Consiglio di facoltà della Facoltà di Sociologia.

Membro dell'Esecutivo provinciale dell'UdU - Unione degli Universitari.

In precedenza, ho collaborato con la pubblicazione studentesca SpazioTempo, con il giornale online AgoraVox Italia e con la rivista scientifica Quaderni d'Altri Tempi.

 

- "Homo sum: nihil humanum est a me alienum puto" -

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.