On the other side

Venerdì, 02 Maggio 2014 00:00
  

Oggi vorrei cominciare insieme a voi una nuova rubrica che si chiama "On the other side", ovvero: cosa succederebbe se provassimo a guardare i personaggi delle grandi serie (tv, videogiochi e cinema) provando ad immedesimarci, e a far valere il loro punto di vista rispetto a quello dell'eroe. Ad esempio, ho molto apprezzato la plausibilità del personaggio di Khan nel remake di Star Trek, disposto a tutto pur di recuperare gli ultimi della sua specie e salvare la sua "famiglia". Vediamo su chi altri si può applicare questo ragionamento, anche a costo di forzare un po' la mano!

 

Lord Gwyn, signore dei tizzoni: lo so, ho voluto cominciare da qualcosa di facile. Sì perché Lord Gwyn, direttamente da Dark Souls, è forse uno degli individui più controversi mai esistiti. Se da un lato fa di tutto per ostacolarci, dall'altro è anche un uomo capace di sostenere il peso di una fiamma eterna sopra d sé pur di dare speranza ai non morti che non hanno perso il senno. Se non è eroismo questo, non so veramente cos'altro possa esserlo.

 

Ozymandias: Eh già, da The Watchmen arriva il genio milionario pronto a risolvere un conflitto nucleare con appena venti milioni di morti. Costui si propone come nemico agli occhi delle nazioni, un fantasma che le terrà impegnate e le farà riappacificare tra loro e arriverà a fare da capro espiatorio. «Ci saranno milioni di morti per la tua pace». «Ma sarà pur sempre pace!»

 

Gli Ingegneri: Ebbene sì, anche se i loro obiettivi sono stati completamente travisati da Sam Fisher, in Blacklist l'improponibile nome di Majid Sadiq poteva rappresentare un ottimo esempio di "buoni misinterpretati": l'uomo infatti prende una serie di ostaggi per ottenere l'uscita degli eserciti americani dai paesi invasi, un piano che a me sembra tutto meno che pretestuoso. Il fatto però che Sam Fisher sia un agente americano ha portato immediatamente Ubisoft a parlare di «mera frottola, raccontata per un secondo fine». D'altronde, da uno che di cognome fa Sadiq, che vi aspettavate?

 

Il Governatore: Prima di impazzire, si intende! Ebbene sì, direttamente da The Walking Dead, questo individuo incarna più di tutti l'uomo che, solo perché i suoi modo sono considerati "poco ortodossi", viene completamente travisato e scacciato. E' vero, custodire la propria figlia zombie in un seminterrato, mentre si guardano delle teste di morto con un buon whisky tra le mani non è considerato il massimo della sanità mentale, ma finché non fa del male a nessuno e gestisce Woodbury da leader carismatico, perché farsi dei problemi?

 

I Templari: ok, qui la vostra fede politica potrebbe essere scalfita, ma siamo sicuri di volere la libertà? Chiunque direbbe al volo di sì, ma ricordatevi qual è il segreto: guardare dai loro occhi! E davanti ai loro occhi c'è la guerra, nel mondo di Assassin's Creed, e loro sono l'unica associazione con abbastanza mezzi per fermarla: devono dominare il mondo per poterlo fare, questo è vero, ma cosa sono delle vite umane spezzate in confronto alla pace perpetua?

 

E per voi invece, chi sono i cattivi più travisati di sempre?

Vota questo articolo
(6 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.