Darklight: la prima scuola di Lightsaber Combat a Napoli. Due chiacchiere con il fondatore

Lunedì, 28 Luglio 2014 00:00
  

Qualche giorno fa ero impegnata in una delle consuete discussioni nerd su Star Wars che intraprendo molto di frequente con il mio amico Matteo Barbato, Maestro di Scherma della Sala Posillipo. Improvvisamente lui sbotta: «Scommetto che, se sapessi che esiste una scuola di Lightsaber Combat a Napoli, ti ci fionderesti, mentre in sala da me latiti». I miei occhi si sono illuminati: «Spiegami dove, come e perché e presentami chi ha avuto questa idea geniale: la Nerd Zone di MYGENERATIONWEB merita questa notizia!».


È così che, in poche ore, il disponibilissimo e gentilissimo Marco Normanno Signore, fondatore della Darklight, prima scuola di Lightsaber Combat a Napoli, ha risposto alle mie domande.


Andate avanti a vostro rischio e pericolo, l'intervista che segue sembra uscita dal salotto di casa di Sheldon e Leonard. Poi non dite che non vi avevo avvertiti!


Emma Di Lorenzo della Redazione MYGWEB: Da dove nasce l'idea di studiare ed applicare delle tecniche di scherma ad uno strumento che, in realtà, non esiste?


Marco Normanno Signore: Beh, nasce dalla mente di George Lucas e degli sceneggiatori di Star Wars. Nella saga di Star Wars c'è una forte presenza fantasy (infatti si parla di Space Opera e non di Fantascienza), e Lucas decise di "inventare" quest'arma, un misto di tecnologia futuristica e stili antichi.


EDL: Sì, certo, ma principi fondamentali della saga sono il credere nella Forza in quanto, cito, «ci circonda, ci penetra, mantiene unita tutta la galassia» e il costruire da soli la propria spada. Il vostro gruppo credete nella Forza?


MNS: «Ho girato questa galassia in lungo e in largo, ed ho visto un sacco di cose strane...» per dirla come Han Solo, però non siamo un gruppo "religioso". I principi del Codice Jedi (e di quello Sith per chi di noi abbraccia quel ruolo) sono tranquillamente applicabili nella vita quotidiana, perché sono solo principi di buon senso. Ma credere ad una Forza che ci circonda, ci penetra, mantiene unita la galassia non è tanto distante da ciò che ci insegna la fisica, no?


EDL: Sono decisamente d'accordo. Esiste dunque una preparazione anche "spirituale", che richiama le filosofie orientali alle quali si è ispirato Lucas, che consigli o che applichi prima di dare inizio al corso?


MNS: Non è un caso che moltissimi insegnanti di LS negli USA (ma anche in altri paesi) vengano dall'aikido. La preparazione spirituale è necessaria in ogni arte marziale, ma quando hai a che fare con un'arma, diventa ancora più importante, quindi nemmeno noi ne siamo esenti. La meditazione in movimento (lo "zazen" dei giapponesi) è quello che pratichiamo noi. E naturalmente studiare il Codice Jedi, perché sforzarsi di capire cosa significhi una frase di poche parole è un esercizio che amplia la mente (non l'ha inventato Lucas, insomma...).


EDL: Molto interessante, andiamo nel pratico: mi hanno spiegato che le tecniche con LS richiamano quelle del bastone, è esatto? E quali sono, invece, le tecniche peculiari che un apprendista Jedi potrebbe imparare solo da voi?


MNS: No, le tecniche di LS non richiamano quelle del bastone, tutt'altro. Esistono sette stili principali di LS, e sebbene quasi tutti si possano applicare ad un bastone (o al saberstaff, la spada di Darth Maul, per intenderci - ed anche la mia ), sono mutuate da diversi stili di spada. Per esempio, nello shii-cho, il primo e più antico stile, le tecniche sono quelle base della katana o della longsword europea, mentre lo stile makashi (quello del Conte Dooku, per intenderci), le tecniche sono prese dal rapier del XVII secolo europeo e nella forma Ataru richiamano quelle di alcuni stili di Wushu. Insomma, ogni forma (o stile) di l.s. prende spunto dai diversi stili esistenti.


EDL: Come in Star Wars, è necessario possedere delle particolari caratteristiche per intraprendere questo percorso? Avete ovviato in qualche modo alla cavolata dei Midi-chlorians?


MNS: - Ride- Sei una fan della trilogia originale come me, quindi? Sì, abbiamo ovviato con il metodo "New Jedi Order", cioè allenamento, allenamento e allenamento. Non ci sono requisiti particolari, naturalmente, se non che bisogna capire dall'inizio che stiamo lavorando su un'arte marziale (nel significato originale del termine), e quindi occorrono dedizione, impegno, e voglia di progredire.


EDL: Beh, sì, cancellerei volentieri lo scempio fatto da Lucas e attendo con terrore i nuovi episodi, ma andiamo avanti. Quanto è difficile iniziare per un neofita? Per me, che non ho alcuna conoscenza di scherma o di arti marziali, sarebbe un traguardo irraggiungibile?


MNS: Quando abbiamo collaborato con Futuro Remoto nel 2012, ho allenato due ragazze che partivano da zero, ma veramente da zero e in tre mesi hanno messo su una coreografia apprezzata dal pubblico, quindi direi che chiunque può iniziare. Certo, non aspettarti di imparare la forma Ataru (acrobatica) al terzo giorno di corso, ma per il resto chiunque può praticare LS.


EDL: Ottimo! A chi deve rivolgersi chi vuole seguire i vostri corsi?


MNS: Finché non riusciamo a trovare una sede per gli allenamenti (e a Napoli è dannatamente difficile, credimi), basta scrivere a me, o a Mario Guida o Emanuele Romolo Criscuolo. Potete trovarci nel gruppo Facebook Darklight https://www.facebook.com/groups/526108680737350/?fref=ts. D'estate, o quando il tempo lo permette, ci vediamo alla Floridiana al Vomero per allenarci.


Darklight

 

EDL: Ultima e forse più importante domanda: dove è possibile reperire l'arma «elegante, per tempi più civilizzati»?


MNS: Per allenarsi all'inizio va bene anche una shinai, ma chi inizia dovrebbe sapere che il costo di una lightsaber non è economico, ed oscilla tra i 100 e i 500 Euro (dipende dal modello), incluse le spese di spedizione dagli USA.


Lightsabers


EDL: E come sono fatte queste spade?


MNS: L'impugnatura in alluminio è quella che contiene anche il led (per la luce, ovviamente), le batterie, i controlli, e la scheda sonora completa di altoparlante; la "lama" è un tubo di policarbonato opaco rivestito di vari strati di plastica adesiva.


EDL: Concluderei con un grazie e che la Forza sia con te!


MNS: Grazie a te!

 

Per approfondire:


Foto di Futuro Remoto: https://www.facebook.com/darklightsaber/photos_stream


Un sito che vende lightsaber: http://www.ultrasabers.com/


Concludiamo con una foto di un evento MYGENERATIONWEB con protagonisti alcuni membri della Redazione:

 

MYG - Star Wars


E adesso godetevi un duello tipo...

 

 

Video

Vota questo articolo
(4 Voti)
Emma Di Lorenzo

I leave to others the conviction of being the best, for me I want the certainty that in life you can always improve.

 Marilyn Monroe

 

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.