Mai più impreparati... all'Asta del Fantacalcio!

Lunedì, 25 Agosto 2014 00:00
  

L'asta del Fantacalcio è come Natale, il mio compleanno o Wrestlemania: viene una volta all'anno ma le sensazioni che regala – e i giorni che la precedono – sono unici: l'attesa cresce e l'aria si carica di una miscela di tensioni e speranze man mano che spulcio dati, statistiche e commenti su amichevoli estive, mentre il tempo a disposizione diminuisce.

 

Naturalmente le domande aumentano ogni secondo che passa e tutte le volte che aggiungo o depenno un nome dal listone dei calciatori da chiamare durante IL giorno:

 

«Però... il Palermo ha subito 2 gol da una rappresentativa di controllori di tram dell'Alto Adige: forse non converrà puntare sul suo portiere?»

 

«Guarda un po': Marilungo ha segnato una tripletta contro il MyGeneration F.C.! Cerco di prenderlo a pochi crediti?»

 

«Chi sarà quest'anno il vice rigorista dell'Empoli?»

 

Accade a volta che tali quesiti rimangano senza risposta, preso come sono da altri dubbi del tipo:«Su chi punto come bomber? Tevez o Pepito Rossi? Il primo costerà un patrimonio, il secondo sarà affidabile?» Ed è qui che sbaglio, perché il Fantacalcio non si vince solo coi cannonieri, ma anche con tutta una serie di calciatori dal nome meno altisonante, ma che offrono rendimento costante, scarsi malus e un buon numero di bonus. Sapevate, ad esempio, che Glik del Torino ha avuto la media del 6,07 ma il numero dei suoi cartellini gialli è quasi raddoppiato nella scorsa stagione? O che la media voto di Dessena del Cagliari sulla Gazza è passata dal 5,91 del 2011/12 al 5,73 del 2013/14 passando per il 5,85 del 2012/13? O ancora che il Corriere dello Sport tratta Inler del Napoli meglio della stessa Rosea?

 

No? Male, anzi malissimo! Sperate forse di chiamare solo i difensori e i centrocampisti più noti? E dopo aver speso 30 per Benatia della Roma (se non va al Bayern), 60 per Vidal (se non va allo United) e 80 per Hamsik siete consci del fatto che vi potrete permettere in attacco solo i panchinari delle neopromosse?

 

Ma per fortuna, benché il Campionato sia alle porte, non è ancora troppo tardi:

 

Fantacalcio

 

l'app Fantacalcio 2014/15 – Guida all'Asta è ciò che fa per voi: un vera e propria Bibbia del Fantallenatore fatta di dettagliate analisi delle squadre

 

Inter

 

e di ogni singolo calciatore.

 

Cuadrado

 

Non so se avete notato che ho usato il grassetto e la sottolineatura, questo perché l'app offre pro e contro, statistiche su presenze, rigori, ammonizioni, espulsioni, marcature e assist, e medie voto in un arco di tre anni! Con la possibilità di assegnare un numero di cuoricini (sì, lo so le stelline sarebbero state meglio, ma tant'è...) e creare delle liste personalizzate di calciatori appetibili (mi rendo conto di parlare come una velina, ma anche qui... lasciamo stare) che eviteranno quei foglietti che paiono riprodursi per sporulazione, contribuendo a quello che gli esperti hanno definito Il Disboscamento di Fine Agosto.

 

Inoltre, una pregevole funzione di gestione dell'asta offre una valida alternativa ai soliti file Excel, così come la possibilità di inviare automaticamente la formazione ogni settimana è un altro punto a favore di questa app. Gli altri? Costanti aggiornamenti, Probabili Formazioni, e la possibilità di utilizzo anche offline.

 

Qualcos'altro per 1,99€ su App Store? Sì, dei simpatici commenti su alcuni – non tutti – i calciatori. Cristian Raimondi dell'Atalanta, ad esempio:

 

CR77

 

O degli "ipse dixit" come per De Jong del Milan:

 

De Jong

 

Che altro aggiungere? Sicuramente questa sconfinata mole di dati potrà aiutarvi, se invece siete tra quelli che pensano:«Tanto compro tutti a 1 e poi Ibra...» allora non esiste app che possa salvarvi!

Vota questo articolo
(2 Voti)
Gabriele Basile

I don't believe in many things, but I do believe in duct tape.

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.