Dalla A alla Z: tutto su "A to Z"

Venerdì, 24 Ottobre 2014 00:00
  

«Andrew e Zelda usciranno insieme per otto mesi, due settimane, sei giorni e un'ora. Questa serie racconta la storia della loro relazione, dalla A alla Z. »

 

Se questa intro vi sembra anche solo vagamento familiare, siete forse accaniti fan di How I Met Your Mother. Impossibile non notare la forte somiglianza con l'ormai celebre «Questa ragazzi, è la storia di come ho conosciuto vostra madre...»

 

Ma le similitudini tra How I Met Your Mother e la nuova serie di cui vi parlo oggi, A to Z appunto, non finiscono qui. In primo luogo, la protagonista femminile, la bellissima Cristin Milioti, che in HIMYM interpretava The Mother, La Madre appunto. In A to Z è Zelda, una giovane e razionale avvocatessa che preferisce con gli uomini l'approccio tramite siti di appuntamenti. Diventa però pronta a mettere tutto in gioco quando conosce Andrew "Bel Sorriso" (Ben Feldman), che invece lavora in un agenzia di app per incontri. Andrew è, come spesso accade, l'opposto di Zelda: crede fermamente nel destino, sogna di poter condividere la vita con una donna misteriosa vestita d'argento intravista ad un concerto due anni prima, ed è un gran romanticone... sì, esatto, è praticamente Ted Mosby.

 

A to Z 2

 

Oltre ad HIMYM, la serie ricorda molto, per chi l'avesse vista, la pellicola di 500 Days of Summer. I due protagonisti ricalcano molto le figure di Tom e Summer (Joseph Gordon-Levitt; Zooey Dechanel), e il fatto che dall'inizio conosciamo la probabile fine della loro relazione non fa che avvicinare ancor di più i due prodotti.

 

A to Z 3

 

Anche se sono state mandate in onda al momento solo tre episodi, la serie vanta già un cameo, quello di Lea Thompson nel ruolo di se stessa. Il nostro Andrew infatti è un grande appassionato di Back to the Future, e quando Lea (che Andrew incontra semplicemente fuori un cinema: beati americani!) gli svela che in realtà lo skateboard volante della seconda puntata della celebre saga è solo un invenzione, le sue aspettative sono costrette a tornare alla realtà. Peccato che nei titoli di coda di questo primo episodio vediamo Lea svolazzare per casa a bordo dello skateboard volante. Insomma, sarebbe bastato anche solo un accenno a Back to the Future per rapire noi numerosi fan, ma inserire anche questo prezioso cameo... A to Z sa bene come comprare i suoi fan!

Vota questo articolo
(2 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.