“Nel nome del Padre”. Presentato il film alla biblioteca comunale di Villaricca e durante la kermesse del Marano Ragazzi Spot Festival. Ampio spazio per il giovane cast

Venerdì, 24 Ottobre 2014 12:24
  

Grande partecipazione alla biblioteca comunale di Villaricca il 22 ottobre per la presentazione del film “Nel nome del Padre”. L’opera prima del regista Gabri Gargiulo, con produzione esecutiva di Vincenzo Ferraro, ha generato sentito dibattito nell’ambito dell’appuntamento culturale “Un caffè con l’autore”. Un progetto cinematografico ambizioso che ha come scopo quello di infondere speranza al popolo napoletano, raccontando la storia di un boss che decide di allontanarsi dal Sistema per dare una svolta alla propria vita. Presente in sala il sindaco di Villaricca Francesco Gaudieri che ha dichiarato: “Abbiamo deciso di adottare la pellicola. A produzione finita conferiremo il Patrocinio Morale della nostra comunità a questo lavoro cinematografico”. Il film sarà girato nei prossimi cinque mesi ed uscirà nella metà del 2015. Ha come protagonista Diego, un giovane integrato nel mondo della camorra. Diego è addentrato sin da piccolo nella malavita. Incarcerato, conoscerà in cella l’imprenditore Giuseppe Trinchillo che lo aiuterà a rimettere luce sulla propria strada. “Non dipingeremo il camorrista come un eroe – ha dichiarato il regista Gargiulo. La sceneggiatrice del film Barbara Romano ha invece affermato: “Per il soggetto ci siamo ispirati a storie vere. Abbiamo cucito i personaggi sugli stessi attori”.

“Nel nome del Padre” è un lavoro in autoproduzione. Dalla pellicola traspare l’ansia di redenzione da parte di un territorio con identità perduta. “Ci sono luci ed ombre sullo sfondo – ha detto l’attore protagonista Giò Ferraro – il sistema camorristico che intrappola la nostra società lascia spazio a piccole luci che danno ancora speranza”. Vincenzo Ferraro, produttore esecutivo del progetto, ha voluto spendere alcune parole sulle eccellenze del territorio a nord di Napoli e sulla valorizzazione che ne viene fatta. “Questo territorio è ricco di eccellenze – ha detto Ferraro – bisogna premiarle. Le nostre location si concentreranno sull’hinterland napoletano”.

Riflettori puntati anche per le musiche del film che, in qualche modo, esprimono la profondità del soggetto. “Le musiche saranno tutte originali – ha detto il compositore Gianluca Esposito – l’audio è importante. Voglio esprimere le emozioni giuste per gli spettatori attraverso la musica”.

È stato invece un pomeriggio di intensa riflessione quello del 23 ottobre per il Marano Ragazzi Spot Festival. A salire sul palco della kermesse numerosi parenti delle Vittime Innocenti di Mafia. I rappresentanti dell’associazione hanno lasciato il proprio contributo alla comunità esprimendo rabbia e voglia di cambiamento. Presenti sul palco anche i parenti di Salvatore Nuvoletta, il carabiniere ingiustamente ucciso a Marano nel 1982 per mano della camorra. In sala l’assessore alla pubblica istruzione del comune di Marano Domenico D’ambra e il referente regionale per “Libera”, il dottor Fabio Giuliani.

Rosario D’Uonno, organizzatore dello Spot Festival di Marano, ha fatto poi salire sul palco l’imprenditore Giuseppe Trinchillo che, attualmente, si sta attivando per integrare nuovamente nella società alcuni ragazzi del territorio a nord di Napoli. Giovani incarcerati per piccoli reati.

La manifestazione di giovedì ha dato spazio anche alla presentazione dell’opera prima del regista Gabri Gargiulo. Il teaser del film “Nel nome del Padre” è stato proiettato in sala, seguito da ampio dibattito da parte del regista e del produttore Vincenzo Ferraro. Il film, come già detto, si ispira a storie vere. Diego, il protagonista, è un giovane iniziato alla camorra. Per uscire dal Sistema si lascerà aiutare dall’imprenditore Trichillo (che sarà interpretato proprio dal signor Giuseppe Trinchillo). Un cast numeroso che sta producendo in autonomia questo lavoro di riscatto sociale. “Ci sono tante persone perbene in questo territorio – ha detto il produttore Ferraro. “Stiamo raccontando la realtà – ha affermato sul palco il regista Gargiulo.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.