The Doctor (E non solo...) is back! Part II

Venerdì, 07 Novembre 2014 00:00
  

Se anche è un brutto inizio, decisamente comincerò con un avvertimento: non leggete questo articolo se non siete in pari con la programmazione inglese di Doctor Who! E in particolare, mi riferisco ovviamente alla 8x11, andata in onda solo pochi giorni fa in Inghilterra.

 

Solitamente non mi piace scrivere di singole puntate, singole stagioni dei telefilm, ma preferisco parlarne generalmente, tentando di convincervi in ogni modo che quella serie è la migliore serie. Ma dopo aver visto la puntata mandata in onda dalla BBC, e dopo il lungo silenzio in cui mi sono racchiusa la mezz'ora successiva, mi sono convinta che non potevo assolutamente evitare di dire qualcosa al riguardo.

 

Facciamo il punto della situazione. Nella prima parte della serie avevamo visto una Clara noiosa e ripetitiva, in perenne bilico tra il rassicurante Danny Pink, e l'avventuroso Dottore. E insomma, ci eravamo già passati, con Amy e Rory indecisi tra una buona tazza di tè e intere galassie da scoprire. Il Dottore da parte sua è in bilico tra Sono un cuccioloso Signore del Tempo non abbandonarmi anche tu e Oh Clara, sono scozzese, fai pace col cervello.

 

*1

 

Dopo un inizio poco promettente, la stagione si era lentamente ripresa, ma l'ultima puntata mi aveva quasi fatto cadere definitivamente le braccia. Nulla mi stupiva, alberi che diventano nemici dell'umanità ma che poi si scoprono essere i suoi difensori? Wow, Moffat.

 

E poi, ieri sera, Black water, una montagna russa di emozioni che credevo Doctor Who non potesse più regalarmi.


La puntata inizia con la morte di Danny Pink (Anche se da subito risulta chiaro che non è morto definitivamente, come tutti i personaggi nell'era di Moffat).

Abbiamo una Clara depressa, che però non ci spiega perché prima della morte del insegnante stesse facendo delle ricerche su se stessa e sul Dottore.

Ma non c'è tempo di chiederselo, perché poco dopo Clara getta tutte le chiavi del TARDIS nella lava, nel tentativo di minacciare Twelve. Un secondo dopo, siamo di nuovo nel TARDIS, al sicuro.
Il Dottore giocherellone aveva ingannato Clara per vedere fin dove si sarebbe spinta, e la risposta fa male al cuore, perché è fino al tradimento.
Inizia il cuore della puntata: il Dottore si propone di aiutare comunque Clara a riprendersi Danny Pink andando in quello che potrebbe essere l'Inferno o il Paradiso.
Dopo una confusionaria spiegazione di cosa sia davvero questo "Paradiso" in cui ritroviamo Missy, la Mary Poppins psicotica apparsa in molti episodi di questa stagione, scopriamo che in realtà i corpi vengono tramutati in Cyberman.

 

Docotr Who 2

 

E scopriamo anche l'identità della misteriosa donna. Un ottuso Dottore ascolta Missy spiegargli il suo nome: Missy, abbreviativo di Mistress, femminile di The Master.
Così, lo storico nemico del Dottore è tornato, in gonnella e con tanto di rossetto. Damn you, Moffat.
Le mie considerazioni al riguardo si sprecano.
Come ha fatto un Time Lord a rigenerarsi in una donna?
Ma soprattutto: perché farlo? Fanservice, diranno alcuni, e forse hanno ragione. Dai tempi di Tennant esistevano milioni di fanfiction Doctor/Master, ed ora sono plausibili più che mai.
La puntata termina, e io mi chiedo:«Cosa diavolo è successo in questi quaranta minuti?»


Mi sa che per la risposta bisognerà aspettare tra una settimana, la seconda parte del finale di stagione!

 

Doctor Who 3

Vota questo articolo
(2 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.