Le italiane ci sono!

Venerdì, 28 Novembre 2014 18:23
  

La Champions League è tornata, signori!. Il quinto turno del torneo si apre con incontri di tutto rispetto. Lo Sporting Lisbona affronta il Maribor, battendolo senza grandi sforzi ,con un 3-1 che avvicina i portoghesi alla qualificazione. Lo Schalke 04 perde in casa contro il Chelsea dello "Special One" Josè Mourinho, che porta i suoi ragazzi a fare allenamento in terra tedesca. 0-5 "tondo, tondo" e tedeschi a casa. Lo scontro tra Shakhtar e l'Athletic Bilbao, certamente uno dei match meno entusiasmanti alla vigilia, finisce 1 a 0 per gli spagnoli che gestiscono la partita fino all' 88', minuto in cui gli ucraini recriminano un presunto fallo di mano in area biancorossa, non concesso dall'arbitro. È anche la serata dei record a Cipro, dove Messi con una tripletta non solo abbatte l'Apoel con il suo Barca con un sonoro 0 a 4, ma addirittura supera Ràul nella classifica marcatori della Champions, diventando il giocatore più prolifico della storia del torneo. "Chapeu" per la pulce di Rosario. Non poteva mancare, però, al ritrovo delle stelle del calcio Ibrahimovich che trascina, con Cavani, i francesi del PSG, battendo, con non pochi problemi, l'Ajax. Il Porto rifila un tondo 0 a 3 al Bate Borisov, con Herrera che pesca il gol della giornata, il solito Jackson Martinez ed il neo arrivato Tello. Inoltre si è disputato anche il big match tra Manchester City e Bayern, che con il solo costo dei cartellini di ogni giocatore in campo, avrebbero potuto ribaltare la situazione di povertà nel terzo mondo. Tuttavia, il denaro rispecchia il valore dei calciatori e le due compagini ci regalano un avvincente 3-2 per gli inglesi, in rimonta, con il fenomenale Aguero sugli scudi , autore quest'ultimo di una tripletta. Lo Zenit del fortunato Villas Boas vince di mestiere con un gol di Danny, storia che si ripete con il Monaco che batte in trasferta il Leverkusen ormai fuori dai giochi. Delude invece il Liverpool che, senza il tanto rimpianto Suarez, non riesce ad ingranare la stagione, pareggiando contro il Ludogorets 2 a 2. Crolla di nuovo, invece, il Galatasaray di Cesare Prandelli, sotto i colpi del l' Anderlecht; 2-0 per i belgi e l'ex ct azzurro cacciato a fine gara. Il "Cholo" Simeone, rifila un 4 a 0 ai malcapitati dell'Olympiacos, che subiscono una tripletta dall'ispiratissimo Mandzukic. E, come sempre, la sfida tra Cristiano Ronaldo e Leo Messi è aperta, in Spagna come in Europa. CR7 porta il Real alla quindicesima vittoria consecutiva, eguagliando Raùl con 71 gol in Champions league. Supermatch anche tra Arsenal e Borussia Dortmund. Gli inglesi abbattono i tedeschi per 2 reti a 0, conquistando il secondo posto del girone, proprio alle spalle dei vice campioni d'Europa 2013. In conclusione, è stata una giornata tutto sommato positiva per le italiane. La Juve rimane in corsa per gli ottavi battendo il Malmoe, fuori casa, concorrendo addirittura per il primo posto, se battesse l'Atletico del "Cholo"; Llorente e Tevez risolvono la pratica. Partita molto sfortunata, invece, per la Roma di Rudi Garcia, che dopo aver trovato l'1 a 0 con l'eterno capitano Totti, su punizione, subisce l'1 a 1 da parte dei russi del CSKA Mosca al 93', su un cross sporco che arriva in area giallorossa ingannando Morgan De sanctis, rendendo così la corsa agli ottavi sempre più difficile per la "lupa". Garcia ci crede ancora, come tutti gli italiani.

Vota questo articolo
(1 Vota)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.