Variazioni Enigmatiche : Note e Poesia che parlano di AMORE

Mercoledì, 03 Dicembre 2014 00:00
  

Dal 20 al 23 Novembre presso il  teatro  Sala Ferrari è andato in scena lo spettacolo “VARIAZIONI ENIGMATICHE” di Eric – Emmanuel  Schmit,  diretto dal regista Nello Mallardo.
In scena, gli  attori Gianni Caputo e Mario Troise, che, con la loro straordinaria bravura,  hanno regalato al pubblico,  momenti di alta tensione, colpi di scena e soprattutto  tante emozioni.

Due colpi di pistola e …  tutto ha inizio!

Erik Larsen (giornalista?) e Abel Znorko (premio Nobel per la letteratura) si incontrano, si presentano e iniziano il loro RAPPORTO D’AMORE fatto di parole , sguardi,  respiri e aggressività.

Due uomini opposti , due caratteri completamente diversi tra loro, due visioni della vita differenti, eppure, due vite così simili , unite direi, da uno stesso destino che,  ormai,  ha deciso di farsi spazio, di concretizzarsi, nonostante l’opposizione  di  Abel Znorko .

Una regia che coniuga in maniera eccellente, il cinema al teatro, creando una perfetta fusione tra i due generi , senza mai far prevalere l’uno sull’altro.

Al centro, l’amore e il suo forte valore filosofico e poetico, che “dipinge”  la scena, attraverso i suoi colori, i suoi odori, i suoi stati d’animo , i suoi perché, e soprattutto le sue certezze,  nonostante le opposizioni  dei due protagonisti  che, forse, per  orgoglio, per timore di giudizio o per non tradire i propri valori, preferiscono far tacere,  nascondendosi continuamente dietro una donna, che forse, non esiste.

Alla fine , però, l’amore vince, trionfa in maniera elegante e sublime ,per nulla banale,  facendo scivolare quei veli che coprono e opprimono l’anima, permettendogli di essere libera,  priva di ogni paura, mettendo da parte quell’orgoglio  che spesso impedisce di essere realmente felici  e di  vivere i propri , reali, sentimenti.

Una regia intensa , una scenografica simbolica, molto efficace, e una recitazione impeccabile, che non ha mai tradito stile e ritmo, hanno tenuto lo spettatore col fiato sospeso per tutta la durata dello spettacolo, scatenandogli  forti emozioni .

 “Variazioni enigmatiche” è dunque un viaggio fatto di amore e passioni che ti coinvolgono, ti catturano, ti emozionano e ti fanno riflettere, chiedendoti: “ Ma l’uomo , è veramente libero di amare, al di là del sesso, la persona che gli fa vibrare le armoniche corde del cuore?”

Spettacolo visto da Gianluca Masone  il 23 Novembre 2014

Vota questo articolo
(1 Vota)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.