Ciniche riflessioni sui fatti dei nostri giorni

Sabato, 17 Gennaio 2015 00:00
  

#BringBackourgirls: chi di noi non ricorda la campagna mondiale, lanciata in rete lo scorso aprile, per chiedere la liberazione delle circa 200 studentesse nigeriane rapite dai miliziani di Boko Haram.

 

Ci fu proprio una mobilitazione mondiale: tutto il web si 'batteva' per quelle duecento sconosciute rapite da chissàchi per chissàquale ragione. Un po' come adesso siamo tutti Charlie...che forse, concedetemi la malizia, fa anche più 'Europa' rispetto a quei 'poveri Africani' che subiscono attentati da migliaia di vittime ogni giorno. È proprio così, e se volete averne un'idea più precisa gli articoli di Medici Senza Frontiere descrivono, senza troppi occidentali giri di parole come vanno le cose laggiù.

 

Ma senza voler fare retorica sull'inferno che questo mondo ha raggiunto con uomini che sfruttano l'innocenza di una bimba per far saltare in aria un intero villaggio, la nostra domanda è: che fine hanno fatto le 'nostre girls'? Dal 2009 Boko Haram ha rapito più di 500 ragazze e troppi adolescenti per renderli rispettivamente islamiche mogli  e forti combattenti, ma la verità è che i rapimenti, come ogni crudeltà, si nascondono dietro il nome del dio interesse che, con la pacifica maschera di Gesù, Abramo o Allah, ha guidato il mondo nell'abisso più profondo.

 

L'intero continente Africano è allo sbaraglio, l'Oriente è ormai completamente spaccato tra terrorismo, miseria e irrefrenabile ricchezza e l'Occidente sta a guardare...muove un dito. Ma alzare ipocritamente un dito si sa, non serve a niente finché il grasso corpo non decide di alzarsi nella sua interezza per porgere la mano all'amico che è caduto, magari dopo avergli fatto lo sgambetto.

 

Insomma retorica e metafore a parte, le famose girls non sono più tornate a casa...colpa del governo nigeriano, colpa dell'estremismo islamico, colpa dei ricchi che speculano sui poveri, colpa di ognuno di noi che se vede una ragazza Africana chiedere l'elemosina o prostituirsi pensa " tornasse a casa sua " . 

Ultima modifica il Venerdì, 16 Gennaio 2015 15:40
Vota questo articolo
(2 Voti)
Letto 1215 volte
Federica De Marco

"Essere donna è così affascinante. E' un'avventura che richiede coraggio, una sfida che non annoia mai. Avrai tante cose da intraprendere se nascerai donna. Per incominciare, avrai da batterti per sostenere che se Dio esiste potrebbe anche essere una vecchia con i capelli bianchi o una bella ragazza. Poi avrai da batterti per spiegare che il peccato non nacque il giorno in cui Eva mangiò la mela. quel giorno nacque una splendida virtù chiamata disubbidienza. Infine avrai da batterti per dimostrare che dentro il tuo corpo liscio e rotondo c' é un'intelligenza che chiede di essere ascoltata" O. Fallaci

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.