Dimmi cosa leggi e ti dirò chi sei: il primo appuntamento (2° parte)

Giovedì, 07 Novembre 2013 19:58
  

Lui

 

Nuova conquista, nuova fiamma, nuova follower su twitter. Insomma, avete davanti una ragazza appena conosciuta e siete al primo incontro. Vi accertate che certe misure corrispondano ai vostri gusti e passate alla seconda fase della compatibilità. Siete appassionati lettori e provate a scoprire i gusti della vostra interlocutrice, quando:

a) "È stata la rivelazione dell'anno! Insomma, una donna che parli di certi argomenti, non si legge tutti i giorni. E poi, il protagonista è così affascinante...".

Sì, sta parlando di Cinquanta sfumature di grigio. Ora, non c'è tanto da storcere il naso, qui non si tratta di razzismo concettuale. Il vero problema è un altro (if you know what I mean): il protagonista di Cinquanta sfumature di grigio è super-iper-miliardario. Ne vale la pena? Se vi trovate al ristorante, siete ancora in tempo per chiedere il conto: lei ha preso solo un bicchiere d'acqua.

b) "Amo i libri di Jane Austen".

Male. Non è tanto il sentimentalismo. No, non ce n'è. Forse lo avete letto un libro di Jane, miei cari Ken del primo appuntamento, e magari anche capito e sapete che è molto più che sentimentale. L'intoppo di questo tipo di lettura è altrove: se proseguirete nella frequentazione, dovrete fare i conti con un certo senso di inadeguatezza. È probabile, infatti, che la fanciulla che avete davanti abbia un ideale impossibile di uomo. Non perché i protagonisti dei romanzi austeniani, nel loro genere da epoca vittoriana, siano sostanzialmente morti e sepolti, ma perché, anche a quei tempi, probabilmente non esistevano Darcy o Knightley. Sono ideali non umani e dovrete accertarvi che Barbie abbia chiaro il concetto di "invenzione letteraria".

c) "Mi piace un sacco Twilight".

E' l'equivalente dei "fabiovolisti": fuggite più in fretta che potete.

d) "Ho adorato Le cronache del ghiaccio e del fuoco".

... amici miei, mi sa che avete trovato la vostra anima gemella!

e) "Leggo molte poesie d'amore".

Oh-mmio-ddio...

Ok, ok, forse ho qualche pregiudizio rispetto a questo genere. Solo rispetto a quello più insipido, sia chiaro. La poesia è materia difficile da gestire. Potreste avere davanti un esemplare di quelle che io chiamo "principesse sul pisello" (no, non ci sono doppi sensi), ma, ehi! magari è il vostro tipo. Fossi in voi, farei giusto qualche indagine sui poeti preferiti di Giselle e mi accerterei che non legga anche romanzi Harmony.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.