Parigi: Fromage, Champagne et ….Egòuts

Venerdì, 10 Aprile 2015 00:00
  

Che i francesi fossero un popolo molto particolare lo si era capito da un pezzo, ma trasformare le fogne in un museo sembrerebbe folle anche per un popolo come il loro. 

 

La rete fognaria Parigina ha tre caratteristiche è:

1. unitaria

2. gravitazionale

3. visitabile

 

1

 

Unitaria perché le acque piovane e le acque esauste sono convogliate in condotto unico, che prende il nome di égout. L’effetto collaterale di questo condotto unico è che nel momento in cui le acque piovane riempiono i condotti si rende necessario aprire le chiuse, e far defluire le acque direttamente nella Senna, immettendo così nel fiume germi, batteri e rifiuti biologici.

 

Gravitazionale perchè con la pendenza data alla pavimentazione, le acque vengono spinte fuori da Parigi seguendo due assi a sud-est e a nord-ovest. Con questo metodo, i prodotti fognari superano la Senna in punti strategici tramite l’impiego di sifoni.

 

Visitabile perché i 2.300 chilometri della rete fognaria sono frequentati da égoutiers (operai), che si occupano della manutenzione e dell’aggiornamento del sistema informatico, chiamato TIGRE (Traitement Informatisé de la Gestion du Réseau des Égouts).

 

2

 

Fin qui tutto bene: si tratta di normale amministrazione di un servizio pubblico, se non fosse che una zona della rete fognaria di Parigi ospita una vera e propria installazione museale.

 

In genere pensando a Parigi i nostri processi cognitivi ci portano quasi istantaneamente alla Tour Eiffel, al Louvre, all’ “Arc du Trionfe” o agli “Champ Elyseès”, magari i piu’ goliardici tra noi pensano ad Eurodisney. Eppure tra la varie attrazioni Parigine c'è un sito particolarissimo (e per stomaci forti aggiungerei) da vedere almeno una volta nella vita: le “Musée des Égouts”, "il Museo delle Fogne", nei pressi di Pont de l'Alma, visitato da 90.000 visitatori, circa, l'anno.

 

Il museo è visitabile, seguendo un percorso sotterraneo di circa 500 metri che erudisce sulla storia e il funzionamento della rete fognaria. L'entrata di questo museo è un tombino, di fronte al  civico 93 Quay d’ Orasy, nel settimo arrondissement. Anche se ne “I miserabili,” di Victor Hugo le fogne rappresentano un luogo oscuro e vomitevole, nella realtà parigina le fogne sono un luogo all'avanguardia.

 

3

 

Nel caso decideste di affrontare il buio, l’odore, la claustrofobia e gli abitanti delle fogne (che fidatevi non assomigliano per nulla, al simpatico topolino di Ratatouille) sotto troverete tutte le info. Intanto…a Bientòt

 

4  5  6

 

Orari di apertura

Ottobre-aprile, da sabato a mercoledì aperto dalle 11.00 alle 16.00

Maggio-settembre, da sabato a mercoledì aperto dalle 11.00 alle 17.00

Giovedi e Venerdi chiuso

 

Prezzi

intero 4.00€

ridotto (6-16 anni) 3.20€

bambini fino a 5 anni: ingresso gratuito.

 

Indirizzo

Pont de l'Alma, place de la Résistance, davanti al 93 Quai d'Orsay.

 

Come arrivare

Metro: linea 9 Alma-Marceau (attraversare il ponte) o pont de Sevres

RER linea C: Pont de l'Alma

Bus: linea 42, 63, 80, 92 fermata Pont de l'Alma

Vota questo articolo
(1 Vota)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.