Crisalide, la triste favola di un’intensa e dolorosa storia d’amore

Venerdì, 08 Maggio 2015 10:11
  

Dal 24 al 26 Aprile, al Teatro IL PRIMO è andato in scena lo spettacolo CRISALIDE progetto e regia di Roberto Matteo Giordano. In scena gli attori Francesca Annunziata , Igor De Vita e Roberto Matteo Giordano. Musiche di Igor De Vita.

Affrontare il tema dell’amore, non è mai semplice, dato il suo essere complesso e ricco di molteplici sfumature, che, non sempre si ha il coraggio di viverle e soprattutto condividerle.

Per fortuna, però, non è così, per Vittorio e Marcello, i due protagonisti della triste favola CRISALIDE.  Due giovani innamorati che, senza alcuna paura, si immergono nei loro sentimenti dando inizio ad un’intensa storia d’amore fatta di passione, felicità, e purtroppo, dolore.
Un dolore causato dalla malattia di Marcello. 

Crisalide è dunque una storia d’amore, un racconto di due vite che si intrecciano, due anime che, nonostante il triste epilogo, resteranno eternamente unite.

Lo spettacolo affronta il tema dell’omosessualità  con stile, delicatezza e tanta passione, suscitando interesse e coinvolgimento nello spettatore.  

Una regia semplice, quella di Roberto Matteo Giordano, ma attenta ad ogni particolare.
Il regista, infatti, a mio avviso, è riuscito a creare quella giusta alternanza tra i flashback e il presente dei personaggi, facendo percepire allo spettatore, il battito cardiaco dei due personaggi, sottolineato dal gioco di luci: un’alternanza tra la luce fredda a quella calda; quest’ultima, ha permesso allo spettatore di immergersi nelle profonde emozioni dei due giovani, permettendogli di cogliere la purezza, l’intensità e la verità dell’amore, un sentimento che, in maniera del tutto spontanea, nasce in ciascuno individuo e che dovrebbe avere libertà di espressione, al di là delle paure, dei pregiudizi e soprattutto del sesso di appartenenza. 

Molto forte, energico, passionale è stato “l’amplesso” tra i due protagonisti, avvenuto attraverso l’esecuzione del brano Celebrity . Qui, gli attori, hanno intonato il celebre brano, accompagnandolo con passi di danza, permettendo allo spettatore di dare libero spazio all’immaginazione. Ma la luce rossa che illuminava la scena, ha sottolineato a mio avviso, l’intenso e forte amore tra i due personaggi, che, con un gioco di sguardi e di sorrisi, hanno ben rappresentato la complicità che nasce durante l’atto d’amore.

Non sono mancati, durante la messa in scena, anche momenti di ironia e gioco, ben gestiti dall’attrice Francesca Annunziata, che è riuscita a suscitare risate tra il pubblico, creando una giusta alternanza di ritmo che ha accompagnato lo spettatore, al tragico finale.

Crisalide è dunque il forte sentimento dell’amore, capace di andare oltre le avversità , i pregiudizi, le paure, nascendo, maturando e vivendo in eterno, nel cuore di ogni essere umano.

Spettacolo visto il 25 Aprile da Gianluca Masone

 

Vota questo articolo
(1 Vota)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.