Raymond Cauchetier. Il fotografo della Nouvelle Vague

Domenica, 26 Luglio 2015 00:00
  

Nato in Francia, circa 95 anni fa, Raymond Cauchetier è un fotografo diventato famoso per il suoi scatti di scena sui set di film di grandi registi come François Truffaut, Jean-Luc Godard, Claude Chabrol e Eric Rohmer. Registi, questi, maggiori esponenti della Nouvelle Vague, quella corrente cinematografica francese nata verso la fine degli anni Cinquanta: i film prodotti da coloro che ne hanno fanno parte sono caratterizzati da un uso innovativo delle tecniche sia di ripresa, sia di montaggio, da argomenti che fino a quel momento non erano stati considerati adatti al cinema e sono stati girati con mezzi di fortuna, in appartamenti, nelle strade, diventando, poi, il simbolo di una generazione insofferente.

 

Autodidatta, Raymond Cauchetier si avvicina alla fotografia quando inizia a far parte del corpo stampa dell’Air Force francese in Indocina. Una volta concluso il servizio, con la sua Rolleiflex si trasferisce Angkor Wat, nello stato vicino della Cambogia dove incontra il regista Marcel Camus, il quale lo assume come fotografo di scena per il film Fugitive in Saigon (1957), girato proprio in quel territorio.

 

artistsfs 16361
Al termine del film, il fotografo francese si dedica al photo-romans, un tipo di romanzo a fumetti pubblicato da Hubert Serra. Fu proprio quest’ultimo a presentare Raymond Cauchetier a Jean-Luc Godard, regista alle prime armi che assunse Cauchetier come fotografo di scena per il suo film di esordio Fino all’ultimo respiro (1960). 

 

111673-md 6794937947 b1eddaa724 b

 

Cauchetier-Key-Ima 1673481i

 

≪Il potere di Raymond Cauchetier  - spiega il critico cinematografico Marc Vernetnon -  nom dipende solo dai personaggi celebri che ha ritratto, o dai registi di successo con cui ha lavorato, ma dal fatto che, prima di chiunque altro, ha saputo catturare l’animo di quella che sarebbe poi stata conosciuta come Nouvelle Vague. Dei film in cui ha lavorato non ne ha ritratto solo le scene più famose fa, come la passeggiata di Jean Seberg e Jean-Paul Belmondo lungo gli Champs Elysées o Seberg con la sua maglietta del New York Herald Tribune, ma anche attimi più intimi e spontanei colti nel dietro le quinte. A differenza di altri fotografi che hanno lavorato nel cinema, il cui scopo era quello di creare immagini per finalità promozionali, Cauchetier si comporta come un fotogiornalista, arrivando a comunicare le peculiarità del cinema di Godard e a documentarne i metodi, anche quelli meno ortodossi≫.

 

itemsfs 6201 JJ05

 

556e1438dc5c26ee7689ed8f raymond-cauchetier-french-new-wave-ss09 Raymond Cauchetier itsnicethat 18

 

 

In occasione del suo novantacinquesimo compleanno  la galleria James Hyatt di Londra dedica a Raymond Cauchetier una monografia e una mostra fotografica dal titolo La Nouvelle Vague: Iconic New Wave Photographs by Raymond Cauchetier.

 

La mostra ospita non solo alcune immagini inedite scattate sui set di Fino all’ultimo respiro (1960), La donna è donna (1961), Jules e Jim (1961) Buccia di banana (1963), ma permetterà anche di vedere le immagini realizzate dal fotografo durante suoi viaggi in Asia. La mostra sarà visitabile fino al 14 agosto 2015.

 

9ca1852ba1af8d555f4178405eef668e 783x576x2

 

best-shot-raymond-cauchet-001 Raymond-Cauchetier6

 

 

 

 

La Nouvelle Vague_Iconic New Wave Photographs by Raymond Cauchetier: http://www.jameshymangallery.com/photo-exhibitions/2247/raymond-cauchetiers-new-wavehttp://www.jameshymangallery.com/photo-exhibitions/2247/raymond-cauchetiers-new-wave


Raymond Cauchetier: http://www.raymond-cauchetier.com/en/http://www.raymond-cauchetier.com/en/

Ultima modifica il Sabato, 25 Luglio 2015 13:53
Vota questo articolo
(0 Voti)
Letto 1120 volte
Roberta Pagano

roberta.pagano@live.it

robertapaganodesign.wix.com/robertapaganodesign

https://www.facebook.com/robertapaganod/

behance.net/robertapagano

https://it.pinterest.com/robertapaganod/

it.linkedin.com/in/robertapagano4

 

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.