Antman: un film su 'misura' per tutti

Mercoledì, 09 Settembre 2015 03:27
  

Casa Marvel, si sa, sforna capolavori senza soluzione di continuità, siano essi titoli che provano a fare la parte dei film “seri” (Captain America: The Winter Soldier) o titoli dichiaratamente fuori di testa (Guardians of the Galaxy). Questa volta, il film è un riuscito ibrido tra queste due tendenze: Ant Man è serio, più di molti altri, ma ha una cornice completamente fuori di testa.
Scott Lang (Paul Rudd) è un talentuoso ingegnere costretto a darsi ai furti con scasso per mantenere la figlia e sopravvivere ad un divorzio che rischia di distruggerlo fisicamente ed emotivamente. Il Dr. Hank Pym (Michael Douglas) gli offre l’occasione della sua vita: aiutarlo a impedire l’utilizzo militare del suo progetto, il progetto Ant-Man, mettendo a frutto le sue capacità più sviluppate. I furti con scasso, appunto.
Come Lang scoprirà, il progetto Ant-Man ha coinvolto vite e relazioni sin dai tempi della guerra mondiale, ed ora la straordinaria capacità di rimpicciolirsi per penetrare praticamente ovunque con l’ausilio di qualsiasi genere di formica rischia di diventare patronato militare e di essere impiegata in chissà quale conflitto. Darren Cross (Corey Stoll), allievo di Pym, è disposto a tutto pur di rendere tale tecnologia un’arma bellica, e starà soltanto a Lang, con qualche piccolo aiuto esterno, fermarlo.
Il film artisticamente è molto valido, e riesce a trasformare un tema apparentemente ridicolo come il “diventare piccoli” in qualcosa di molto serio, soprattutto mettendo in campo il cosiddetto mondo “quantico”, o subatomico, e cosa si è disposti a fare per coloro che si amano. La recitazione di tutti gli attori supporta pienamente questa esigenza.
Anche tecnicamente assistiamo ad un’ottima resa: effetti speciali di ottima qualità e mai ridondanti, neppure quando un carro armato esce dal terzo piano di un edificio che sta per esplodere!
In definitiva il film è consigliato sia a coloro che amano la Marvel sia a quelli che di Ant-Man non hanno mai sentito parlare. Come la Marvel, ormai, ben sa.

Vota questo articolo
(1 Vota)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.