Premio Le Maschere del Teatro 2015, le interviste di MYGENERATION

Giovedì, 10 Settembre 2015 00:00
  

Venerdì 4 settembre, al Teatro Mercadante di Napoli, si è svolta l'annuale cerimonia di consegna dei premi Le Maschere del Teatro italiano

Un'ottima occasione per la redazione MYGENERATION per discutere della questione teatrale napoletana con alcuni protagonisti di questo mondo.

 

Abbiamo intervistato Luca De Filippo, Direttore della Scuola di Teatro dello Stabile di Napoli e Alfredo Balsamo, Direttore del Teatro Pubblico Campano.

Ecco il video:

Stefano Massini, consulente artistico del Piccolo Teatro di Milano e vincitore del Premio come migliore autore di novità italiana con il suo Lehman Trilogy (anche miglior spettacolo di prosa) ci ha parlato di giovani, nuove drammaturgie, presente e futuro. Video intervista:

Video:

Non ci resta che enumerare i vincitori del 2015, aspettando l'anno prossimo.

 

MIGLIOR SPETTACOLO DI PROSA
Lehman Trilogydi Luca Ronconi

Il sindaco del rione Sanità di Marco Sciaccaluga

Il Don Giovanni. Vivere è un abuso, mai un diritto di Filippo Timi

 

MIGLIOR REGIA

Alessandro Gassmann per lo spettacolo Qualcuno volò sul nido del cuculo

Romeo Castellucci per lo spettacolo Go down, Moses

Antonio Latella per lo spettacolo Natale in casa Cupiello

 

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA
Eros Pagni per lo spettacolo Il sindaco del rione Sanità di Marco Sciaccaluga
Filippo Timi per lo spettacolo Il Don Giovanni. Vivere è un abuso, mai un diritto di Filippo Timi

Massimo Popolizio per lo spettacolo Lehman Trilogy di Luca Ronconi

 

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA
Maddalena Crippa per lo spettacolo Der Park di Peter Stein

Manuela Mandracchia per lo spettacolo Hedda Gabler di Antonio Calenda

Lucia Mascino per lo spettacolo Il Don Giovanni. Vivere è un abuso, mai un diritto di Filippo Timi 

 

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Arturo Cirillo per lo spettacolo Lo zoo di vetro di Arturo Cirillo

Mauro Avogadro per lo spettacolo Der Park di Peter Stein

Nando Paone per lo spettacolo Don Giovanni di Alessandro Preziosi

 

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Dely De Majo per lo spettacolo Il sindaco del rione Sanità di Marco Sciaccaluga

Monica Piseddu per lo spettacolo Lo zoo di vetro di Arturo Cirillo

Lucia Poli per lo spettacolo L’importanza di chiamarsi Ernesto di Geppy Gleijeses

 

MIGLIOR ATTORE/ATTRICE EMERGENTE

Antonia Truppo per lo spettacolo La dodicesima notte di Carlo Cecchi

Mauro Lamantia per lo spettacolo La morte della bellezza di Benedetto Sicca 

Alessandro Averone per lo spettacolo Der Park di Peter Stein

 

MIGLIOR INTERPRETE DI MONOLOGO

Roberto Herlitzka per il monologo Una giovinezza enormemente giovane di Antonio Calenda

Giuseppe Fiorello per il monologo Penso che un sogno così… di Giampiero Solari

Giulia Lazzarini per il monologo Muri - prima e dopo Basaglia di Renato Sarti

 

MIGLIOR SCENOGRAFO
Ferdinand Woegerbauer per lo spettacolo Der Park di Peter Stein

Romeo Castellucci per lo spettacolo Go down, Moses di Romeo Castellucci

Roberto Crea per lo spettacolo Scannasurice di Carlo Cerciello 

 

MIGLIOR COSTUMISTA

Maurizio Millenotti per lo spettacolo Il giardino dei ciliegi di Luca De Fusco 

Annamaria Heinreich per lo spettacolo Der Park di Peter Stein
Fabio Zambernardi e Lawrence Steele per lo spettacolo Il Don GiovanniVivere è un abuso, mai un diritto di Filippo Timi 

 

MIGLIOR AUTORE/AUTRICE DI MUSICHE
Nicola Piovani per lo spettacolo La dodicesima notte di Carlo Cecchi

Luigi Ceccarelli per lo spettacolo La vita agli arresti di Aung San Suu Kyi di Marco Martinelli 

Admir Shkurtaj per lo spettacolo Katër i radës di Salvatore Tramacere

 

MIGLIOR AUTORE/AUTRICE DI NOVITÀ ITALIANA
Stefano Massini per lo spettacolo Lehman Trilogy di Luca Ronconi

Roberto Scarpetti per lo spettacolo Viva l’Italia. Le morti di Fausto e Iaio di César Brie

Chiara Laganiper lo spettacolo Discorso Celeste di Luigi De Angelis

 

MIGLIOR DISEGNATORE DI LUCI
Cesare Accetta per lo spettacolo Zio Vanja di Pierpaolo Sepe

Luigi Saccomandi per lo spettacolo Il Don GiovanniVivere è un abuso, mai un diritto di Filippo Timi

Pasquale Mari per lo spettacolo Carmen di Mario Martone

 

image copia copia copia copia copia copia copia copia copia copia

 

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.