"The Whispers": troppo bello per essere vero!

Mercoledì, 04 Novembre 2015 00:00
  

Ieri su FOX (canale 112 di SKY) si è conclusa la prima stagione di una delle serie più interessanti e sorprendenti di questo autunno, The Whispers, che tra i produttori vanta un certo Steven Spielberg.

 

Una serie il cui spot questa estate mi aveva spaventata parecchio. Una serie che nel guardare gli episodi mi ha continuato a spaventare un pochino. Una serie che, però, non sono riuscita a smettere di guardare. The Whispers è inquietante, non si può negare, ma è ipnotica, ti cattura e non puoi far altro che attendere il prossimo episodio.

 

Purtroppo, tutto ciò vale solo per noi italiani a quanto pare. Gli americani, infatti, dopo un iniziale curiosità, sembrano non aver gradito la serie. Il calo degli ascolti è stato tale da indurre la ABC a cancellare la serie. Con tutto il rancore possibile, vorrei domandare agli americani: perché?

 

A mio avviso la trama era ottima, mai prevedibile e sempre interessante, con un giusto mix tra le scene dedicate alla caccia a Drill (l'amico immaginario dei bambini) e quelle dedicate allo sviluppo dei personaggi. Personaggi tutti interpretati da bravi attori, tranne forse per Lena, aka Kristen Connolly (ma forse è proprio il personaggio non di mio gusto). Se già ci aspettavamo grandi cose dall'ormai navigato Milo Ventimiglia (Sean Bennigan), una bella sorpresa si sono rivelati Barry Sloane (Wes Lawrence) e Lily Rabe (Claire Bennigan), a me finora sconosciuti. Ma un plauso va ai bambini della serie, tutti bravissimi nel mostrarsi così "naturalmente inquietanti", ma in particolare l'inquietantissima Minx, alias Kylie Rogers (vista anche in Padri&Figlie di Muccino, nei panni di una bambina normale!), che infesterà i miei incubi per ancora qualche settimana. Quasi quasi temo più lei che Drill!

 

The Whispers 2

 

Come dicevo, ieri è andata in onda l'ultima puntata.

 

Già la penultima era stata spettacolare, ma l'ultima... Non ho parole per definirla. Altissima qualità, toccante e straziante. L'ultimissimo tentativo di combattere contro Drill e i suoi amici, l'ultimissimo tentativo di salvare la Terra da un'invasione aliena, l'ultimissimo tentativo di salvare i bambini. [SPOILER ALERT!] L'ultimo episodio, come i precedenti, è una corsa contro il tempo, una corsa contro Drill, che nonostante tutti gli sforzi di Claire, Sean e Wes, è sempre un passo avanti. Claire... un personaggio tanto realistico nella sua disperata ricerca di salvare Henry e gli altri bambini da risultare quasi ossessiva e un po' piatta, ma incredibilmente umana e degna di simpatia (nel senso greco della parola).

 

Un finale aperto, poiché la cancellazione non era prevista. Tante sono le domande lasciate in sospeso, una su tutte: dove sono i bambini? A cui aggiungerei: dov'è Claire? Domande a cui, purtroppo, pare non avremmo risposte. Risposte che forse agli americani non interessano. A loro interessa più produrre la tredicesima stagione di Grey's Anatomy (senza offesa per i fan ovviamente) o seguire le vicende di quei lord e lady di Geordie Shore (sempre senz'offesa).

 

The Whispers: una serie, una perla, un rimpianto.

Vota questo articolo
(9 Voti)
Annachiara Giordano

Studentessa di Lettere moderne e aspirante giornalista, sono appassionata di letteratura e viaggi, cinema e telefilm, insomma di tutto ciò che possa stimolare fantasia e immaginazione. 

Sito web: https://www.facebook.com/annachiara.giordano1?ref=tn_tnmn

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.