Rock the Kasbah, un film sulla musica che unisce il mondo

Domenica, 08 Novembre 2015 00:00
  

Nella vita esistono pochi vincoli sacri: uno di questi è quello tra manager e artista, almeno cosi la pensa Richie Lanz (Bill Murray), agente musicale caduta in disgrazia che cerca di sopravvivere con mille espedienti. Per lui contano solo due cose: le sue orecchie e i contratti che sigla solo con una stretta di mano. Richie ha una sola assistita, l'insofferente cantante Deschanel. Ai due viene offerta la possibilità di effettuare un tour in Afghanistan per le truppe americane. Richie, bisognoso di soldi per dare gli alimenti all'amata figlia, convince la restia cantante a volare a Kabul.
Una volta arrivati, lo scenario da guerra civile permanente spaventa Zoe al punto di scappare di nascosto, lasciando Richie senza soldi e passaporto. Così lo stralunato manager si trova a vivere e confrontrarsi con la realtà afghana post telabana fatta da prostitute europee, come Kate Hudson, alla ricerca di soldi facili e di mercenari bizzari come Bruce Willis.
Una sera Richie, ospite in un villaggio pastun, ascolta la bellissima voce di Salima (Lubany) e ne coglie il talento e le potenzialità. Decidendo di sfidare le tradizioni e la religione dei pastun, il manager fa partecipare la ragazza alla trasmissione televisiva "Afgha Star", l'American Idol afghano.

Il film "Rock the Kasbah" si presenta come una commedia, ma poi vira sull'attualità e punta il dito sulla politica estera americana. Tratto da una storia vera, il film possiede delle potenzialità narrative e un buon cast, ma lo sviluppo e la messa in scena deludono le aspettative, non riuscendo a trovare una propria dimensione, né come commedia né come dramma. Rappresenta dunque una via di mezzo che porta con sè limiti strutturali e criticità a livello drammaturgico, registico e recitativo. Un film che procede a scatti senza possedere un filo rosso.

Billy Murray si carica sulle spalle l'intera pellicola con talento e impegno, ma il clown malinconico non può fare miracoli di fronte a una sceneggiatura debole e a un personaggio costruito in maniera poco lineare. Gli altri appaiono buttati sulla scena senza raziocino. Rimane interessante, per lo spettatore, osservare la società afghana che, sebbene lontana e diversa dalla nostra, in fondo trova nella storia di Salima la dimostrazione che le nuove generazioni hanno i nostri stessi sogni e che un talent show può riuscire a unire il mondo, nonostante tutto.

Il biglietto d'acquistare per "Rock The Kasbah" è Omaggio.
"Rock The Kabash" è un film del 2015 diretto da Barry Levinson, scritto da Mitch Glazer, con Billy Murray, Kate Hudson, Bruce Willis, Leem Lubany, Zoey Deschanel.

75

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.