Il segreto dei suoi occhi? Chiuderli... Per non guardare il film

Venerdì, 04 Dicembre 2015 10:29
  

Si rivela pessimo il film "Il segreto dei suoi occhi", scritto e diretto da un BillyRay capace di rovinare, anche a causa di una sceneggiatura imbarazzante, la potenza di tematiche che riguardano il contrasto fra l'interesse pubblico a combattere il terrorismo e una madre che pretende giustizia per l'omicidio della figlia.Quando la legge formale non viene applicata in modo da placare l'istinto, la stessa non viene più percepita come giustizia e si ritorna allo Stato di Natura. Se Billy Ray avesse saputo cos è il Giusnaturalismo, di certo non lo avrebbe 'spiaccicato' a caso nel suo film, come fosse ketchup sulle patatine fritte, con tutto il rispetto per le patatine! In questo thriller si commette l'errore madornale di mettere insieme colpi di scena clamorosi in rapidissima successione, impedendo così ad uno spettatore, ancora impegnato a metabolizzare un evento appena mostrato, di godersi lo stupore della scena successiva. Lo sceneggiatore aveva a disposizione un grande cast, capeggiato da una buona Julia Roberts, capace di dare un po' di spessorad un personaggio mal scritto. C'erano le premesse perché "Pretty Woman" potesse interpretare una Medea post- moderna che infierisce su se stessa, pur di infliggere la maggior sofferenza possibile all'uomo che le ha rovinato la vita. Purtroppo,dal finale a dir poco imbarazzante, si intuisce quanto il nostro Billy Ray creda che la tragedia greca sia un detersivo da cercare tra gli scaffali di qualche ipermercato californiano e che Euripide siano le scale...

Vota questo articolo
(1 Vota)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.