"Ash vs Evil Dead": il cinismo goffo e imbranato di un sessantenne provolone in lotta contro il Male

Domenica, 10 Gennaio 2016 00:00
  

Come anticipato al San Diego Comic-Con del 2015 da Sam Raimi, torna alla grande l'impareggiabile Ash, l'eroe un po' insensato e anticonvenzionale de L'armata delle Tenebre con una web serie da guardare tutta d'un fiato. Se state pensando alle solite serie horror siete fuori strada, infatti Ash vs Evil Dead è caratterizzata da un costante sapore Slapstick, una buona dose di splatter e idee geniali. Niente luoghi comuni, niente politically correct, niente eroi supermacho, ma un 60enne, estimatore di droghe, alcol, décolleté abbondanti, coinvolto suo malgrado in situazioni troppo grandi e complicate dalle quali cerca inutilmente di sfuggire. Ash vs Evil Dead segue il filone della trilogia de La Casa fenomeno cult del 1981: sanguinoso e delirante, più che un fear movie sembra un trip da acidi, diversificato da atmosfere cupe e demenziali, e lardellato di sarcasmo.

 

 

 

Solo 10 episodi per la prima stagione, (ma tranquilli la Starz ha già confermato la seconda), che vi faranno stare, è testato, incollati al divano a ridere come se il Necronomicon stesse cercando di rievocare l'inferno sulla terra direttamente dal vostro stomaco. Sam Raimi, insieme al fratello Ivan e Bruce Campbell (produttore) e Tom Spezialy hanno creato Ash vs Evil Dead per la rete Starz, conosciuta per Spartacus che spiana (forse) il terreno al sequel de L' Armata delle Tenebre, Evil Dead 4. La storia gira attorno alle disavventure di Ash che trent'anni dopo, fa ancora il commesso nello stesso pidocchioso discount e non perde occasione di fare il provolone con gli esseri umani di genere femminile iperpopputi rimorchiati sul posto di lavoro o in squallidi bar con approcci poco elaborati ma direttamente collegati alla sua pregiata mano di legno di frassino creata da artigiani italiani.

 

Grazie ad una seratina a lume di bong, nella sua roulotte di un certo pregio estetico, in compagnia di una delicatissima donzella il nostro poco lungimirante Ashley per far colpo decide di leggere qualche passo del Necronomicon Ex Mortis, e dopo un Klaatu Verata Necto di troppo, ecco che il suo tentativo di passare per intellettuale di spessore si trasforma nell' avvento dell'Apocalisse.

 

Ash vs Evil Dead 1

 

Imbracciato nuovamente il bastone di fuoco, un Remington a doppia canna calibro 12, e indossata la protesi sega elettrica, Ash le darà di santa ragione a vicini di casa semi-morti, ristoratori non-morti, una varietà di demoni e una cattivissima Lucy Lawless in compagnia di Pablo, collega messicano sentimentalmente imbranato mezzo sciamano mezzo idiota, e Kelly, nuova assunta del pidocchioso discount di cui sopra,che felice di aver ritrovato la madre creduta morta, dopo aver invitato a cena i due improbabili acchiappademoni si ritrova pure orfana di padre.

 

Da qui ha inizio il viaggio grottesco e paradossale dei nostri guerrieri vistosamente impacciati.

 

Ash vs Evil Dead 2

 

Gli episodi sono adrenalinici, le colonne sonore azzeccatissime e l'interesse rimane costante: non ci sono mai momenti down, svariate le citazioni e le procrastinazioni alla trilogia, come ad esempio la macchina di Ash, sempre presente nelle pellicole di Raimi, (in realtà la macchina è sua) tanto che la ritroviamo anche in Spider-Man, in questo caso è la macchina dello sfigatissimo zio di Peter Parker. La fotografia è degna di un colossal cinematografico, i make up artists hanno superato se stessi e gli effetti speciali sono di livello superiore.
La sceneggiatura è caratterizzata da nonsense magistrali, i discorsi sono assurdi e terribilmente comici, le ambientazioni sublimi e oscure; insomma non c'è modo di rimanere delusi da questo prodotto, che dalle ceneri di un passato epico e leggendario, attraverso la ricerca di un Horror schietto e di una pura illogicità, sorge come una fenice Cult.

 

Ash vs Evil Dead 3 1

 

La prima stagione di Ash vs Evil Dead, come già detto tiene incollati davanti allo schermo e il finale di stagione è semplicemente stupendo costruito attorno al lugubre, allo humour nero, al sangue, al colpaccio di scena che rende le cose ancor più complicate, come se non lo fossero già abbastanza... Non c'è che dire: serie di qualità, come forse non siamo abituati, se contestualizziamo in una web serie o in una serie tv, la mano ( a buon intenditor...) c'è e si vede, e non parliamo solo dei registi.

 

Ash vs Evil Dead 4

 

Non ci resta che aspettare la seconda stagione che probabilmente arriverà in autunno.

 

Let's tango, Bitch!

Vota questo articolo
(2 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.