THEATRUM MUNDI. Ciro Ciliberti in mostra al Museo del Sottosuolo di Napoli

Giovedì, 05 Maggio 2016 00:00
  

«La narrazione visiva che “si espone” è una trama di sguardi e di gesti, di erotismi e di dolori, di immagini del tempo terrestre nel suo ascendere /cadere, illuminarsi e oscurarsi», così Franco Cipriano definisce le fotografie di Ciro Ciliberti

 

Classe 1968, Ciro Ciliberti è originario di Napoli, Torre Annunziata. Designer e grafico dal 1986, lavora con tutte le forme espressive, quali pittura, fotografia, scultura, elettronica, meccanica spesso utilizzate, insieme ad altri fondi provenienti da amici e professionisti, per “mettere in pratica” la sua passione più grande: il vagabondaggio terapeutico. Due parole, queste, per definire i suoi viaggi le cui destinazioni sono spesso estreme e casuali; viaggi fatti di quello che ha addosso e del suo peso maggiore, la macchina fotografica, senza custodia, senza tappo per l’ottica, con solo un sacchetto di plastica nel caso piova.

 

11 25

 

Gli scatti del fotografo saranno presentati con una mostra al Museo del Sottosuolo di Napoli sabato 7 maggio alle ore 18.30 e saranno visibili fino 7 giugno 2016. La mostra, dal titolo THEATRUM MUNDI è presentata dai testi di Franco Cipriano e Luca Sorbo ed è l’evento con il quale il museo inaugura UNDERGROUND ART SPACE ACTION. Un progetto, questo, che intende fare degli ambienti, pieni di memoria e di suggestioni, il luogo in cui i linguaggi artistici si mescolano con le cavità che compongono il sottosuolo napoletano. 

 

 874 13173097 521145108072827 5588155159360020306 o copia

 

«Le immagini di Ciro Ciliberti, autore-viaggiatore, “pellegrino” dell’altrove e dell’irrangiungibile, non sono foto documentarie ma esperienze di relazione e di “scoperta”.  [ … ] Nelle fotografie di Ciliberti, come si legge nel comunicato stampa, la tensione visiva del “punctum” si coglie in tutta la loro “topografia”: lo sguardo può “tremare” d’inaudito o placarsi nella grazia dei volti d’infanzia, come può essere sedotto dalla “divina” bellezza  delle pietre e delle acque degli inaccessibili orizzonti d’Oriente.  Tra paesaggi del sublime o della decomposizione, le figure sembrano stare nel loro destino irrinunciabile e immodificabile, nel fango invasivo, tra le strade di escrementi, tra le montagne dello spirito e nello splendore originario dei corpi. Ciliberti con la fotografia “scava” la superficie delle cose per cercare un’anima mundi dove il tempo ha le cadenze irrappresentabili del fuggevole e dell’infinito insieme».

 

13147329 521145511406120 4891679479189139572 o fsfgvd

 

uu

 

 

 

THEATRUM MUNDI

fotografie di Ciro Ciliberti

 

Museo Del Sottosuolo

Underground Art Space Action

 

Piazza Cavour 140, Napoli
Vernissage 7 maggio 2016 ore 18.30

8 maggio - 7 giugno 2016

Ultima modifica il Giovedì, 05 Maggio 2016 15:30
Vota questo articolo
(0 Voti)
Letto 1100 volte
Roberta Pagano

roberta.pagano@live.it

robertapaganodesign.wix.com/robertapaganodesign

https://www.facebook.com/robertapaganod/

behance.net/robertapagano

https://it.pinterest.com/robertapaganod/

it.linkedin.com/in/robertapagano4

 

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.