Napoli – Sellano. Dorothea Lange in una doppia mostra

Domenica, 05 Giugno 2016 00:00
  

C’è sempre una prima volta. E questa volta è toccato a Dorothea Lange, protagonista di una doppia esposizione, a Napoli e a Sellano.

 

Giovedì 9 giugno inaugurerà presso lo Studio Trisorio a Napoli, A Visual Life, una retrospettiva dedicata a Dorothea Lange con scatti realizzati fra il 1930 e il 1950. Sabato 11 giugno seguirà The Camera is a Great Teacher presso il Castello di Postigliano a Sellano, Perugia, con 51 scatti della fotografa.

 

Fotografa di grande fama, Dorothea Lange è nota per il suo impegno nella fotografia documentarista e di denuncia sociale. Nasce a Hoboken, negli Stati Uniti; da piccola si avvicina alla fotografia, un passione che continua a perseguire nonostante le sue difficoltà fisiche. Studia fotografia a New York con Clarence White, collabora con diversi studi e nel 1918 parte per un viaggio fotografico intorno al mondo. Al suo rientro, si trasferisce a San Francisco dove apre il suo studio fotografico. L’arrivo della grande depressione, costringe la fotografa statunitense a chiedere i battenti. Questo però le consentì di dare vita alla sua carriera: iniziò a catturare nei suoi scatti la disperazione della gente colpita dalla crisi economica. 

 

dorothea lange0

 

Lange car

 

Intorno al 1935 divorzia dal suo primo marito e sposa Paul Taylor, il quale diventò una figura importante nella sua carriere. che divenne l'uomo-chiave della sua attività professionale. Nel 1942, in seguito all’attacco giapponese di Pearl Harbor, la War Relocation Authority incaricò Dorothea Lange di fotografare la deportazione forzata dei nippo-americani isolati nei campi di internamento; negli anni ’50 rha realizzato diversi servizi per LIFE MAGAZINE e prende parte al progetto The Family of Man curato da Edward Steichen direttore del dipartimento di fotografia del MOMA.

 

Dorothea Lange documentò le correnti migratorie che si dirigevano verso la California, cogliendo lo sbandamento e lo sgomento di uomini, donne e bambini abbandonati a se stessi. La sua foto più celebre, Madre migrante, è stata scattata nel 1936 a Nipomo in California e raffigura una donna con i suoi figli segnata dal dolore e dall’incertezza. Circa trent’anni, dopo Lange dichiarò in un intervista: «Vidi la madre affamata e disperata e mi avvicinai a lei come attirata da una calamita. Non ricordo come le spiegai la mia presenza o la macchina fotografica, ma certo non mi fece domande. Scattai cinque volte, dalla stessa direzione, avvicinandomi progressivamente. Non chiesi il suo nome o la sua storia. Mi disse la sua età, trentadue anni. Disse che avevano vissuto di verdura gelata presa dai campi vicini e di uccelli catturati dai bambini. Aveva appena venduto le gomme della macchina per comprare da mangiare. Sedeva in quella tenda precaria con i bambini rannicchiati attorno a lei, e sembrava sapere che le mie fotografie avrebbero potuto aiutarla e così lei aiutò me. C’era in ciò una specie di scambio alla pari».

 

image

 

Migrant Mother alternative version LOC fsa.8b29523

 

image 1 image 2

 

image 3 image 4

 

image 5 image 6

 

 

STUDIO TRISORIO
A Visual Life
9 giugno – 15 settembre 2016

Riviera di Chiaia 21 - 80121 Napoli
tel/fax +39 081 414306

lun-sab 10.30-13.30
lun-ven 16-19.30

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">

 

 

CASTELLO DI POSTIGNANO
The Camera is a Great Teacher
11 giugno 2016  – 9 gennaio 2017

Il Torchio, app. Sabbioneta - 06030 Sellano (PG)
tel +39 0743 788911
lun-dom 10-22

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.castellodipostignano.it

Ultima modifica il Sabato, 04 Giugno 2016 22:09
Vota questo articolo
(0 Voti)
Letto 1226 volte
Roberta Pagano

roberta.pagano@live.it

robertapaganodesign.wix.com/robertapaganodesign

https://www.facebook.com/robertapaganod/

behance.net/robertapagano

https://it.pinterest.com/robertapaganod/

it.linkedin.com/in/robertapagano4

 

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.