"Sion": intrugli, intrighi e misteri

Giovedì, 16 Giugno 2016 06:41
  

Napoli, una delle città più belle del mondo, sta conquistando sempre di più disegnatori e sceneggiatori. Fonte inesauribile di ispirazione per autori a caccia dell'ambientazione perfetta, che esprima al meglio il potenziale dei loro scritti. Scelta dalla Bonelli per ambientare un episodio dell'impeccabile detective Julia, scelta ancora dalla Disney Italia per un numero di Topolino ed ancora protagonista indiscussa nel fumetto Violet.


Un gruppo di giovani artisti calabresi ha iniziato una campagna di crowdfounding per poter realizzare la loro graphic novel, ambientata nella Napoli ottocentesca. Il protagonista si chiama Sion, un ebreo, muto, allontanato dalla comunità ebraica, che vive nel suo rifugio tra intrugli e annotazioni. Ha una vasta conoscenza nel campo tecnologico, non convenzionale, sperimenta nuovi prototipi di armi e fa ricerche su tracce di creature.

 

Sion 2


Gli autori in un'intervista hanno dichiarato: «Abbiamo introdotto questo elemento nell'ambientazione del fumetto, calcolando ogni possibile conseguenza. Abbiamo immaginato come, una tale tecnologia influenzasse il modo di divertirsi, mangiare, vivere e uccidere dei suoi abitanti.»

 

Sion 3


«Aspettatevi di vedere armi con componentistica elettrica, segnalatori luminosi, fari e mezzi di trasporto elettrici. I colori sono influenzati dall'elemento "Vesuvio", con tinte ambrate ed enormi turbine che contribuiscono alla formazione di grandi nubi di fumo a causa delle camere di raffreddamento delle centrali geotermiche. Abbiamo immaginato la conquista della notte da parte dei cittadini, grazie all'illuminazione artificiale, realizzando un vestiario diverso e credibile, rispetto alla controparte reale ottocentesca.»

 

Sion 4


«Altro risvolto è la musica. La possibilità di sfruttare impulsi elettrici primordiali per ottenere un kick di cassa, generando nuove correnti musicali funzionali all'ambientazione del fumetto. In questo Sion è steampunk. Abbiamo deciso di non esagerare con quelli che potrebbero essere considerati gli stereotipi del genere, rotelle e fumo senza criterio. Abbiamo deciso di calcolare gli eventi partendo da un input e costruire un mondo credibile e logico. Sion, il protagonista, indaga sull'apparizione di strane creature tra i bassifondi di Napoli.»


«Le indagini lo porteranno nei luoghi più indicativi della città, reinterpretati. La trama non sarà banale e trascinata dall'ambientazione, ma avrà un'impostazione matura, senza rinunciare all'umorismo, all'ironia e alle citazioni da scoprire. Sion è un ebreo, allontanato dalla propria comunità, che vuole scoprire cosa si nasconde dietro quelle creature che animano le notti della guardia borbonica. La caccia è aperta.»


Per chi vuole, l'unico modo per sostenere il progetto ed il sogno di questi ragazzi è sul sito indiegogo.com.


Buona campagna a tutti.

Vota questo articolo
(3 Voti)
Letto 998 volte

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.