Il meraviglioso mondo dei cinquantenni su Facebook

Martedì, 21 Giugno 2016 00:00
  

Pensavamo che le nostre vicende interattive del 2008 fossero, ormai, acqua passata. Esiste, tuttavia, su Facebook, un buco spazio-temporale in cui tutto questo ancora vive. Nel quale ancora spopolano link con immagini di tramonti e frasi strappalacrime, dove ancora troneggiano gruppi all'ultimo "Per tutti quelli che...". E questo posto è la bacheca Facebook del cinquantenne medio.

 

FACEBOOK 50 1


Vuoi per uno slancio di magnanimità, vuoi che per comunicare un semplice "Ceno a casa" erano necessarie almeno dodici chiamate (senza risposta, nonostante la suoneria "esplosione di un vulcano islandese"), abbiamo regalato ai membri più longevi della nostra famiglia uno smartphone. Non solo: gli abbiamo creato un account Facebook. Ed è stato l'inizio della fine.


Il buco spazio-temporale di cui sopra deve aver istantaneamente collegato le homepage dei cinquantenni medi a quelle della nostra bacheca dell'adolescenza. Ed ecco una proliferazione incontrollata di link sul vero amore e sul valore dell'amicizia, di immagini di pupazzi glitterati che ti augurano un buon martedì, di articoli sulla rivoluzionaria scoperta di una danza tribale quale cura infallibile per l'orticaria. Come non menzionare le catene di Sant'Antonio, che se non le mandi a trentasette persone ti si autodistrugge il telefono, e non puoi più condividere una foto raffigurante Padre Pio attorniato da brillantini, con tanto di "condividi anche tu un Amen".


Guai a te, poi, se non metti un adeguato numero di "Like" alle foto del politico di turno con smorfia e didascalia "Sta rovinando il nstr Paese, vergogna111!!!111"; potresti diventare il destinatario del loro accorato post su come la gente sia "falsa, è meglio cancellare un po' di contatti, ihihihih". Guardati bene dal cliccare sui link che ti mandano in posta privata; sono generalmente virus che si trasmettono a vicenda, cliccando su di un intimidatorio "Sei tu in questo video! Vergognati!". Segno che, se lo fanno, le amiche di tua zia hanno qualcosa da nascondere. E non importa che il tuo aggiornamento di stato sia un "Ho fame", o settemila caratteri sulla questione palestinese: i cinquantenni social commenteranno sempre con l'adesivo di un gatto in sovrappeso che manda baci dal suo scooter.


Insomma, quello dei cinquantenni è un meraviglioso macrocosmo interattivo, fatto di adulti travestiti da preadolescenti in tempesta ormonale! Considerato che, invece, i diciottenni pubblicano seriosi pezzi di Guccini, chissà, un giorno, come appariremo noi agli occhi dei giovani! Meglio non pensarci, e goderci l'attività virtuale dei nostri cari dinanzi ad un buon "kafféééééé1111!!!!".

 

FACEBOOK 50 2

Vota questo articolo
(5 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.