Novità musicali: Isole minori settime e il loro primo EP dal vivo

Giovedì, 21 Luglio 2016 00:00
  

Il panorama partenopeo è sempre brulicante di interessanti esperimenti musicali più o meno coraggiosi, giovani ispirati dalla dea dell’arte che bacia molti, ma va solo con i più meritevoli. L’ambiente undergound napoletano è quanto di più frazionato si possa immaginare e c’è veramente solo l’imbarazzo della scelta.

Tra le tante nuove proposte musicali, il gruppo delle Isole minori settime sta facendo parlare di sé. Fondato nel 2013 dai cantautori Enzo Colursi, Alessandro Freschi e Lorenzo Campese, insieme ai musicisti Alberto Savarese (chitarra elettrica), Marco Maiolino (basso) e Alessandro Bellomo (batteria), il gruppo registra dal vivo, al Cellar Theory, Elemosina, il suo primo EP, dal titolo omonimo di un brano in esso contenuto.

Sei brani che sprigionano energia positiva, voglia di fare musica di un certo livello. Seppur si evinca la formazione acerba che ancora cerca una dimensione precisa, è altrettanto evidente l’ottima preparazione musicale dei componenti.

Di per sé questa non dovrebbe essere una novità, ma fa sempre bene sottolinearlo, soprattutto perché troppo spesso i teatri e gli stadi sono gremiti per la venuta di pseudo-artisti che scambiano le note musicali con quelle a piè di pagina, quando va bene. Vale la pena incoraggiare una formazione preparata e che, nonostante la giovane età dei suoi componenti, mette nella stesura delle proprie tracce una parte di quella preparazione acquisita con il tanto studio e la profonda abnegazione.

IMG2-2

Elemosina è un EP eterogeneo, come si è accennato: si va dal delizioso folk al rock ruvido, passando per un cantautorato che trae piena ispirazione dalle lezioni musicali di Lucio Dalla (in tal senso si consiglia l’ascolto del brano Lune Storte). Ne risulta un insieme di brani slegati, isole appunto, come suggerisce il nome del gruppo.

Il primo ascolto potrebbe essere spiazzante e questo, in un’epoca di appiattimento generale, non può che essere un punto a favore, insieme alla qualità (oggigiorno fin troppo sottovaluta) di aver qualcosa da dire.

IMG3 copia copia copia copia copia copia copia copia copia copia copia copia copia

Video

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.