"Il Settimo Splendore": il dolce sapore dell'attesa

Giovedì, 21 Luglio 2016 00:00
  

Con l'avvento dell'estate cresce sempre più la voglia di partire, di esplorare luoghi sconosciuti o di rivederne altri già visti molti anni addietro. Così inizia la graphic novel edita dalla Bao Publishing, Il Settimo Splendore, titolo ispirato da una citazione della terza cantica della celeberrima Divina Commedia di Dante Alighieri, è un'opera creata a sei mani da Leonardo Favia, sceneggiatore ed editore, Ennio Buffi, disegnatore e Walter Baiamonte, colorista.

 

Il Settimo Splendore 2


La prima pagina del romanzo raffigura un cielo azzurro intenso segnato dalle scie degli aerei ed eccolo li, Modì, il protagonista della storia, seduto su una sedia della sala d'attesa dell'aeroporto in attesa di partire. L'attesa sarà la sua spalla durante il viaggio che dovrà affrontare, la sua co-protagonista in quest'avventura che sta per iniziare. È proprio accanto a lui: nessuno la vede, ma tutti possono sentirla.

 

Il Settimo Splendore 3


Lei lo prende per mano e lo conduce a Parigi, una città che lo riporta indietro nel tempo, alla sua infanzia ed agli innumerevoli soggiorni trascorsi con la madre nella capitale dell'amore. Lo trascina in giro per i luoghi che la sua mamma ha amato, di cui sentiva la mancanza e che si è presa gli ultimi momenti della sua vita, il suo ultimo respiro. È il motore che gli da la spinta. Durante il suo soggiorno conosce persone che lasceranno un segno di speranza nella sua anima attanagliata da un peso grande quanto un macigno.


Parigi non gli da le risposte che cercava, ma anzi gli pone nuovi quesiti, gli insinua nuovi dubbi, sia sulla reale vita della madre scomparsa sia sul rapporto che avevano i suoi genitori. Il botta e risposta tra passato e presente lo porterà a capire che il cardine della vicenda non è quello di dissipare dei dubbi, ma far luce sulle bugie che si è raccontato da solo nel corso degli anni vissuti in completa solitudine.


Al termine del viaggio c'è sempre lei che lo attende, l'attesa, stavolta carica di sentimenti positivi, per un futuro più limpido, come il cielo che osservava oltre le vetrate dell'aeroporto.

 

Il Settimo Splendore 4

Ultima modifica il Martedì, 19 Luglio 2016 08:19
Vota questo articolo
(0 Voti)
Letto 813 volte

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.