"Game of Thrones": previsioni per le stagioni 7 e 8 [SPOILER ALERT]

Venerdì, 12 Agosto 2016 00:00
  

La sesta stagione di Game of Thrones si è da poco conclusa, con un episodio a dir poco sconvolgente, che ha lasciato tutti col fiato sospeso e con il desiderio di saperne di più a proposito di ciò che accadrà ai personaggi della serie. I giochi si faranno veramente tosti d'ora in poi. L'ultima puntata ha generato uno shock collettivo, probabilmente superiore a quello causato dall' episodio de'"Le Nozze Rosse". Facendo un breve sunto: la regina Cersei è passata al lato oscuro - più oscuro che mai - della forza, dopo aver incenerito mezza capitale; Sansa e Jon Targaryen (che, come al solito, "knows ancora nothing" riguardo le sue radici) dominano Winterfell o Grande Inverno, mentre la loro piccola sorella Arya 'V per Vendetta' Stark è finalmente tornata in sé per farsi giustizia con le sue stesse mani (e ci aspettiamo grandi cose da lei). Poi per ultima, ma non per importanza, l'unica e vera erede al trono Daenerys Targaryen è riuscita ad imbarcarsi in direzione del tanto agognato Occidente, alleatasi ormai con mezzo pianeta, grazie anche alla figura dell'ubiquo Varys; l'ultima scena inquadra lei, fiera come non mai, su un grande veliero con al suo fianco i suoi sostenitori Tyrion (che si è aggiudicato il titolo di Primo Cavaliere della Regina), Missandei, Varys e i fratelli Greyjoy, circondati da altre navi manovrate da guerrieri Dothraki, alcune delle quali ornate dai vessilli delle casate Martell, Tyrell e Greyjoy.


Ah, dimenticavo... Dopo 6 stagioni trascorse dalla predizione dello sventurato Ned Stark e un numero sterminato di defunti, l'Inverno è arrivato.

 

GOT Spoilers 1

 

La serie, stando alle anticipazioni che circolano in questo periodo, si concluderà con l'ottava stagione, e la settima sarà composta da soli 7 episodi, che dovrebbero arrivare sugli schermi nell'estate del 2017. In un' intervista rilasciata a Vanity Fair, uno dei registi ha svelato che in questi ultimi si vedrebbe l'arrivo di Daenerys nei Sette Regni, la caduta di Cersei e la scoperta di Jon Snow sulla sua vera identità; mentre, la stagione 8, dovrebbe essere composta da soli 6 episodi, tutti incentrati sull'ascesa al trono di qualcuno dei contendenti.

 

Ma noi fan accaniti di Martin non possiamo certo accontentarci di simili approssimazioni...

 

Così, oltre a leggere i libri (per chi non l'avesse già fatto) e riguardare all'infinito l'intera serie con amici, parenti, fidanzati e animali domestici, non ci resta che adoperare la nostra abile mente per fare qualche teoria e supposizione sugli eventi prossimi di questa straordinaria saga.


È da citare assolutamente una ex-ipotesi che con la sesta stagione si è rivelata veritiera, cioè 'R + L = J' (Rhaegar + Lyanna = Jon). La spiegazione dettagliata, per chi si fosse perso qualche dettaglio, è la seguente: il principe Rhaegar Targaryen, dopo aver sposato Elia Martell per ragioni esclusivamente politiche, in occasione del torneo di Harrenhal conobbe Lyanna Stark, sorella di Eddard Stark, lord di Grande Inverno. Rhaegar se ne innamorò e i due fuggirono insieme, o meglio non si è ancora capito se la fanciulla fu o meno rapita contro la sua volontà. Fatto sta che questo evento scatenò la famosa guerra contro Robert Baratheon, nella quale Rhaegar perse la vita. Eddard Stark riuscì a scoprire il luogo in cui veniva custodita la sorella Lyanna e si recò alla Torre della Gioia per salvarla; appena entrato, Ned trovò la sorella distesa su un letto macchiato dal suo stesso sangue, con in grembo un bambino appena nato: il figlio di Rhaegar Targaryen. Lyanna, che stava morendo a causa del faticoso parto, prima di spegnersi strappò una promessa al fratello Eddard, cioè supplicò che l'identità del bambino restasse segreta, per evitare che Robert Baratheon lo uccidesse. Eddard chiamò il bambino Jon, lo portò con sé a Grande Inverno e disse a tutti di averlo concepito con una popolana di nome Wylla.

 

C'erano stati alcuni indizi nel corso della serie, primo fra tutti il titolo originale della saga di Martin A song of Ice and Fire, che suggerisce la fusione tra ghiaccio e fuoco, avvenuta nella persona del nostro Jon. Inutile dirlo, George è un maestro del troll.

Ma che dire, invece, delle sorprese che quell'uomo ci riserva ancora?

 

GOT Spoilers 2

 

Esiste una teoria secondo la quale Brandon Stark è in grado di viaggiare nel tempo, un po' come in Ritorno al Futuro. Nei libri, vengono narrate le storie di diversi Brandon del passato, come Brandon il Costruttore, fondatore di casa Stark e ideatore della Barriera, Brandon il Navigatore, Brandon il Malvagio; inoltre per la Vecchia Nan tutti quei nomi si fondono in un'unica persona. Secondo i fan esiste un Bran del futuro che si è impossessato della mente di Jaimie Lannister (così come ha fatto con Hodor) e lo ha portato a buttarlo dalla torre, evento che ha dato il via a tutta la storia e che, probabilmente, ha fatto sì che le vicende potessero andare diversamente, in modo da collaborare alla lotta contro gli Estranei.

 

GOT Spoilers 3

 

Un'altra idea, che può suonare folle, è quella che anche il nostro amato Tyrion sia in realtà un Targaryen. Tyrion nei romanzi viene descritto diverse volte con i capelli talmente biondi da essere quasi bianchi, tratto caratteristico della famiglia Targaryen; in più sappiamo che sua madre Joanna Lannister morì dandolo alla luce e che molto probabilmente ella era stata violentata dal Re Folle, rendendo quindi Tyrion un Targaryen. Probabilmente è anche per questo motivo che Tywin lo odiava così tanto, tanto da arrivare a dirgli, in punto di morte, che non è suo figlio. È pur vero, d'altra parte, che l'odio di Tywin nei suoi confronti sembrava dipendere da tutt'altri motivi; a detta di Lord Lannister (conosciuto anche come la "Madre Teresa di Calcutta"di Westeros), egli avrebbe voluto gettare il figlio nel fiume al momento della sua nascita, date le sue malformazioni fisiche, ma pare che non l'abbia fatto solo perché è suo figlio e quindi «un Lannister di Castel Granito».

 

A sostegno della tesi 'Tyrion Targaryen', però, c'è una scena descritta nei libri, in cui Daenerys si trova all'interno della Casa degli Eterni e, in una delle stanze della torre, vede suo fratello Rhaegar con sua moglie, sentendolo pronunciare la frase «il Drago ha tre teste». Ciò potrebbe voler profetizzare che nel mondo ci sono altre due persone con il sangue di drago destinate a domare gli altri due draghi che Daenerys non riesce completamente a gestire. Abbiamo constatato che Jon è il primo. Che sia Tyrion il secondo candidato? Diciamocelo, sarebbe una gran figata!

 

GOT Spoilers 4

 

Spostiamo ora l'attenzione sul destino di Cersei. Cosa le accadrà adesso che si è fatta terra bruciata intorno, in ogni senso possibile? Facciamo qualche passo indietro arrivando alla profezia fattale da Maggy la Rana, una donna che si credeva avesse poteri magici, la quale predisse all'allora adolescente fanciulla tre cose: la prima è che avrebbe sposato il re, riferendosi a Robert Baratheon; la seconda diceva «Sarai regina... fino a quando non verrà un'altra regina più giovane e più bella di te, a distruggerti e a portarti via ciò che avrai di più caro», che potrebbe riferirsi a Margaery o all'imminente entrata in scena di Daenerys. Le ultime parole della maga, in risposta alla domanda di Cersei che chiedeva se lei e il re avrebbero avuto mai dei figli, furono «Sì, sedici lui e tu tre. D'oro saranno le loro corone e d'oro i loro sudari, e quando sarai annegata nelle tue stesse lacrime, il valonquar (che in Alto Valyriano vuol dire "fratello minore") chiuderà le mani attorno alla tua gola bianca e stringerà finchè non sopraggiungerà la morte». Fin'ora così è stato: Robert ha avuto 16 figli bastardi, lei ne ha avuti 3 con suo fratello, tutti morti precocemente; manca soltanto l'ultima frase...

 

Come "fratello minore" viene da pensare a Tyrion. Ma adesso anche Jaimie potrebbe essere un valido candidato (gemello, ma di poco più piccolo di Cersei, perché uscito per secondo dal ventre della madre), dato che al suo ritorno nella Capitale, nel vedere lo scempio che l'ignobile sorella aveva compiuto, non sembrava affatto soddisfatto.

 

GOT Spoilers 5

 

L'ultima ipotesi, che potrebbe dimostrarsi attendibile, riguarda nuovamente Jon Snow e il suo vero ruolo nell'intera storia. Alcune leggende all'interno dei romanzi narrano di una figura mitologica che appare strettamente collegata al suo personaggio, ovvero Azor Ahai , un mitico eroe che combatté durante la Lunga Notte, sconfiggendo gli Estranei con una spada infuocata, chiamata Portatrice di Luce. E' quindi colui che è stato scelto per riportare la Luce nel mondo e, dato che l'oscurità sta per tornare nei Sette Regni, c'è proprio bisogno di un Azor rinato. Secondo Melisandre, l'Azor Ahai che salverà il mondo dalle tenebre dovrà avere sangue di drago e dovrà rinascere dal fumo e dal sale: nei libri, quando Jon viene ucciso, si legge che le sue ferite "fumavano", e che i suoi compagni abbiano pianto lacrime salate sul suo corpo.

 

Stando a questa descrizione, anche Daenerys sembra corrispondere alla figura del "Guerriero della Luce"; ma, se ci riflettete, in Game of Thrones nulla è mai accaduto per caso. Vi siete mai domandati come mai questo misterioso Signore della Luce abbia donato a Melisandre il potere di resuscitare Jon? È solo un'anarchica divinità che prende decisioni nonsense? Potrebbe essere, ma non dimenticate che dietro tutto questo marchingegno c'è la mente acuta di George Raymond Richard Martin (ecco spiegati i mille nomi di Daenerys) che custodisce nei meandri del suo intelletto qualcosa di grandioso.

 

Intanto un interrogativo ci tormenta... Che fine ha fatto Gendry?

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.