Raw is Jericho!!!

Venerdì, 30 Settembre 2016 00:00
  

Per un periodo di tempo medio-lungo non ho visto Monday Night Raw. Questo non perché mi fossi disamorato del prodotto o chissà che, la ragione è che il MySky aveva smesso di registrare, quindi col cappero che mi svegliavo alle 2 del mattino per vedere qualcosa di diverso da Wrestlemania.

 

Come dite? Lo fa in replica il giorno dopo a un orario umano? Certo, ma sono quasi sempre fuori a quell'ora!

 

Come dite ancora? Da quando in qua in NerdZone si parla di wrestling? Effettivamente, benché sia una novità qui, non lo è per la rivista che una volta, nella sezione sport aveva la sotto-sezione Sports Entertainment. Inoltre, settembre è agli sgoccioli, l'unica serie TV che sto seguendo è Wayward Pines (lo so che ne ho parlato male non una, non due, ma tre volte) e dopo aver provato, senza successo, a scrivere un pezzo di retrogaming, non mi restava che tornare alla cara, vecchia WWE.

 

Fine dei preamboli.

 

Martedì ho rivisto Raw (sì, ho chiamato il tecnico, nel frattempo) e, benché relativamente digiuno di rivalità e persino di nuove superstars, non mi è dispiaciuto più di tanto quanto visto in TV. Tuttavia, proprio perché non ferrato sulle attuali storyline, dirò quello che ho apprezzato nell'immediato, nell'attimo...

 

«RAW IS... JERICHOOOOOOOOOOOO!!!»

 

Ebbene sì, sarà che sono vecchio, nostalgico o che altro, ma io continuo ad impazzire per Chris Jericho: ignoro quale sia la sua situazione contrattuale, se debba girare qualche film, andare in tournée coi Fozzy, prendere un aperitivo con Iron Sheik o altro. Quello che importa è che, a dispetto di qualche ruga (e tatuaggio?) che prima del mio forzato periodo di break non c'era, sembra mantenere la solita verve e capacità di intrattenere il pubblico.

 

Un face coi controfiocchi, ma ancora meglio come heel, vista la sua capacità di insultare e sminuire il pubblico con classe e senza ricorrere a cliché come insultare la squadra locale o che altro. Il modo in cui modifica le vocali finali di una parola e alza leggermente il tono della voce è inimitabile («Raw is Jerichoooooaaaaahhh!» «The Ayatollah of Rockarollaaaaaahhhh!» o «Shut up, Junioaaaaarrrrrhhhhh!» tanto per fare i primi tre esempi che mi vengono in mente...), e funziona sia da babyface che da heel, riuscendo ad esaltare la folla nel primo caso e a innervosirla nel secondo. Per non parlare degli «Huh?» alla fine di ogni frase che contribuiscono ad aumentare l'heat nei suoi confronti, o, per ritornare al presente, "The List of Jericho"! Come non pensare alla sua lista delle 1000 e dispari mosse?

 

Certo, per quando mi piaccia Kevin Owens, non posso dire di essere felice di vedere Y2J "relegato" al ruolo di leccapiedi o comunque di qualcuno presentato come inferiore a chicchesia, ma mi rendo conto di non poter parlare più di tanto senza conoscere le dinamiche attuali e le scadenze del contratto.

 

Mi giungono voci di uno Smackdown! Nettamente superiore alla sua controparte rossa (il che mi riporta a tempi lontanissimi), ma devo ammettere che fin quando il buon Chris continuerà a lottare – o anche solo ad intrattenere – come solo lui sa fare, uno slot del mio MySky sarà sempre libero per Monday Night Raw!

 

«1. Armdrag, 2. Armbar...»

Vota questo articolo
(1 Vota)
Gabriele Basile

I don't believe in many things, but I do believe in duct tape.

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.