Festa del Cinema di Roma: un pizzico di polvere da sparo e qualche goccia di sangue per la settima giornata

Mercoledì, 19 Ottobre 2016 19:53
  

La settima giornata della Festa del Cinema di Roma parte con la proiezione di Hell or High Water, un buddy movie su sfondo country. Il film è ambientato in Texas, dove due fratelli decidono di mettere a segno una serie di colpi in banca per risolvere i problemi finanziari della loro proprietà. Ma una coppia di "sbirri" gli sta alle calcagna. La pellicola è pungente e attraverso il personaggio di Bridge, un Texas ranger sempre pronto a lanciare frecciatine caustiche al suo collega, rispolvera le note ironiche di Jeff in Big Lebowsky.

D'altronde, la sceneggiatura è costruita sulle storie di due coppie contrapposte, al cui interno, tuttavia, c'è sempre un membro "sui generis" in grado di animare la scena.
La colonna sonora, i cappelli da cowboy e il paesaggio brullo stile Far West fanno da cornice a un film con una buona dose di scene d'azione, ma più adeguato a una proiezione pomeridiana, che al successo di una prima serata.

Ancora per la settima giornata del Festival, è stato proiettato il film argentino Al final del tùnel, un thriller del tutto inverosimile, ma avvincente: un uomo disabile scopre che la donna alla quale ha fittato il suo appartamento fa parte di un gruppo di malviventi che progetta un piano per rapinare una banca vicina. Il nostro protagonista escogiterà un piano per sottrarre ai ladri parte del bottino. Finalmente, un po' di ritmo e di suspance che culminano in un finale geniale!

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.