Noces: una tragedia fra libertà e tradizione

Mercoledì, 19 Ottobre 2016 20:10
  

Fra le proiezioni della settima giornata, merita di sicuro un approfondimento Noces, un film che racconta la drammatica storia di Zahira Kazim, un'adolescente belga islamica che, dopo aver abortito, è costretta dalla famiglia tradizionalista a scegliere uno sposo pakistano via Skype. Si tratta di una pellicola ben ideata, che descrive la vita di una ragazza schiacciata dal contrasto fra modernità e tradizione. Altro elemento tragico è il conflitto interiore di Zahira, divisa fra libertà e amore per la famiglia. Un film la cui regia è ben focalizzata su alcuni obbiettivi, delineati durante la conferenza stampa successiva alla proiezione. Qui, il regista Stephan Streker ha affermato che "il film non tratta un problema prettamente religioso, ma incentrato sulla tradizione, sull'onore e, soprattutto, sulla necessità di salvare le apparenze". Tutti elementi fortemente borghesi, che hanno connotato l'Europa e che continuano a caratterizzare la cultura del nostro Sud. Per questo, si commetterebbe un errore a trattare queste vicende con distacco, come se fossero lontane. Il regista ha continuato dicendo che "la protagonista non rinnega la sua religione, ma le conseguenza della tradizione". A chi rimprovera al film la mancanza di una via d'uscita il regista ha risposto: "Questa pellicola si ispira alla tragedia greca, i cui codici non prevedono la speranza di un lieto fine". A riprova di ciò, Streker ha proseguito: " Non era mia intenzione generare colpi di scena, ho voluto rappresentare l'incombere progressivo e ineluttabile di una tragedia dalla quale non c'è via di scampo". A tal proposito, l'attore Babak Karimi ha chiuso la conferenza stampa con queste parole: "L'arte non deve dare risposte, ma porre nuove domande, offrendo punti di vista e angolazioni diverse". In seguito, il brillante artista iraniano ha confidato a chi scrive: "le ragioni del legame con le tradizioni più conservatrici stanno nel fatto che le varie minoranze vengono ghettizzate in quartieri diversi, impedendo cosi una vera integrazione ".

 

CrBtvfEXEAAeS0b

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.