A Scampia la 35^ edizione del Carnevale Gridas

Giovedì, 02 Marzo 2017 21:07
  

Il 26 Febbraio scorso ha avuto luogo a Scampia il Carnevale Gridas, manifestazione nata 35 anni fa da un'idea del noto artista Felice Pignataro, che ha lasciato come eredità agli abitanti del quartiere la voglia di coloralo, di metterne in luce tutti gli aspetti positivi attraverso la partecipazione attiva alla vita collettiva. “Il Carnevale di Scampia”, rappresenta lo zenith delle attività culturali ed è ormai diventata una tradizione che in questo giorno, con balli, suoni e lazzi, cerca di ammainare l’immagine delle Vele in favore di una fotografia diversa, una che mostri la vera faccia di Scampia. Il carnevale, oltre ad essere un evento gioioso e colorato, acquista qui un significato culturale e sociale promosso da giovani che non vogliono sentirsi isolati e che vogliono mostrare al mondo il loro entusiasmo, la loro forza e la loro volontà di lottare per il benessere del proprio rione. Non per niente il tema di quest’anno era proprio “Equi-Libri tra Equilibristi e Equilibrismi”, riferimenti nati dalla necessità di trasformare le solite convinzioni, associate ad un quartiere visto dai più come abbandonato e degradato, in altre che esprimano una realtà diversa e mostrino una comunità che ogni giorno combatte per il riscatto. Una comunità unita per ribadire, ancora una volta, che questo non è un territorio senza speranza, senza futuro e tristemente noto solo per la serie tv Gomorra, ma un luogo dove la cultura è viva e si esprime grazie alle tante attività presenti sul territorio, come quelle del teatro TAN, del Caffè Letterario, del Centro Hurtado e tante altre ancora…

Una bellissima giornata di sole ha accompagnato la sfilata a cui hanno aderito non solo le principali associazione del territorio, come l’ARCI Scampia, il Centro Hurtado, Il Mammut, i Pollici Verdi, ma anche altre realtà territoriali provenienti da tutta Italia.

Il coro giovanile del San Carlo diretto da Carlo Morelli ha aperto il festante corteo pieno di ballerini in maschera, persone festanti, carri allegorici, e bande musicali: Los Espantapajaros (Murga di Battipaglia), La Murga di Materdei, Murga Los Quijotes de la Fuente (Caserta), le Murgas di Roma (La Malamurga, Murga Patas Arriba, Los Adoquines de Spartaco, Murga SinConTrullo), BandaBum Murga di Sassuolo, GLAMourga Macao di Milano, Murga Invexendà di Genova – provenienti da tutta Italia che hanno suonato insieme a quella del Gridas e all’Orchestra “Musica Libera Tutti”.

Anche il Sindaco Luigi De Magistris ha voluto salutare i partecipanti sottolineando che in questo territorio: «C'è sempre più cultura, fantasia e profondità di messaggio».

La festa si è conclusa buttando nel fuoco maschere che esprimono negatività. Quel falò ormai è spento, ma non si spegne certamente la voglia per gli scampiesi di camminare insieme.

Per saperne di più sul Carnevale e su tutte le altre iniziative dell'associazione Gridas, potete visitare il sito: http://www.felicepignataro.org/home.php?mod=gridashttp://www.felicepignataro.org/home.php?mod=gridas

IMG 2374 copia

IMG 2383 copia

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi Registrati

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.