Alla scoperta di un'etichetta indipendente: Volcano Records

Venerdì, 28 Aprile 2017 18:17
  

Ambizione, competenza, entusiasmo e spontaneità sono alcune delle caratteristiche che abbiamo riscontrato in Alessandro Liccardo, un giovane sicuro di sé, con cui abbiamo chiacchierato al DiscoDays. Nonostante la sua giovane età è riuscito a farsi spazio nell'affollato mercato discografico, tuttavia proprio questo suo essere così giovane l'ha aiutato ad essere intraprendente, lungimirante e capace di trasformare in poco tempo la sua agenzia in un'etichetta discografica  che sta esportando i suoi prodotti in molti paesi.

Ad maiora!

Ciao Alessandro, ci puoi spiegare sinteticamente di cosa si occupa la tua società e com'è nata?

Ciao! La Volcano Records & Promotion è nata nel 2014 come agenzia di organizzazione concerti. Negli ultimi tre anni si è evoluta ed è cresciuta in maniera esponenziale fino a trasformarsi nel 2016 in etichetta discografica che oggi promuove e distribuisce dischi in Europa, Nord e Sud America, Australia e Giappone.

Di che genere si occupa la tua casa discografica?

La Volcano Records & Promotion è specializzata in rock, hard rock e metal. Seguiamo le nostre band attraverso un processo promozionale molto articolato che non riguarda solo la distribuzione fisica e digitale della loro musica, ma si concentra sul far crescere e diffondere la percezione del progetto musicale della band nel circuito indipendente, presso gli addetti ai lavori e il pubblico che segue la scena, in modo da alimentare ed incrementare la fanbase. Attraverso il nostro metodo di promozione professionale riusciamo praticamente a creare il pubblico e aumentare l’interesse anche intorno a band che sono solo al primo disco.

Il mercato discografico, anche grazie ad internet sta cambiando, oggi ci sono nuovi canali per promuovere i propri artisti, come Youtube e Spotify. Oggi che ruolo ha ancora il disco fisico?

Il disco fisico è importantissimo ed è ancora uno dei modi più diretti per gli artisti di monetizzare ed ottenere un ritorno economico attraverso la loro musica. Per questa ragione la mia etichetta ha adottato una politica molto innovativa: infatti non percepiamo royalties e percentuali dalle vendite dei dischi che vanno interamente alle nostre band. Questo per noi è molto importante perché è l’unico modo di garantire agli artisti un ritorno certo da tutti gli investimenti che oggi sono richiesti a chi vuole provare a fare della propria musica una carriera. Il mercato discografico è estremamente cambiato negli ultimi dieci anni e siamo convinti che ci voglia molta trasparenza e chiarezza per supportare gli artisti nel loro percorso in modo concreto e realistico.

Che importanza hanno le fiere come Discodays nella promozione musicale?

Sebbene oggi gran parte della promozione musicale corra sul web, ogni occasione per incontrare pubblico ed addetti ai lavori, ogni evento in cui ampliare il proprio network è fondamentale per diffondere e promuovere a 360 gradi il proprio progetto musicale.

Oggi molti giovani sognano di diventare famosi con la musica. Come si riesce a individuare i talenti?

La mia esperienza discografica mi fa riflettere spesso sul concetto di talento e sulle forme e modalità attraverso le quali si manifesta. Oggi sono sempre più portato a credere che il talento non è solo la capacità di scrivere buona musica e veicolare emozioni in cui le persone possano riconoscersi. Chi è dotato di vero talento, oltre a quello che ti ho appena elencato, ha soprattutto una passione incrollabile per ciò che fa, un amore incondizionato per la musica e la capacità ed il coraggio di non arrendersi di fronte alle difficoltà e agli ostacoli che ogni giorno cercano di rallentare o interrompere la nostra corsa. Il successo è questione di dedizione e costanza, quotidianità e forza d’animo per non mollare quando tutto sembra andare storto. I momenti difficili ci sono per tutti, ma bisogna sapersi rialzare dopo essere caduti ed imparare da ogni errore e intoppo incontrato sul percorso per fare di meglio la prossima volta.

Talent e Karaoke stanno ammazzando la musica, in che modo si riesce a fare promozione?

Il problema oggi per moltissimi addetti ai lavori è quello di non avere nessuna idea su come spingere fino a far accedere al mercato musicale, nuovi artisti. I talent in qualche modo risolvono questo problema perché quando una major mette sotto contratto un artista appena uscito da un talent va a beneficiare di mesi di grande esposizione mediatica, cioè pubblicità, che di fatto garantiscono a quell’artista pubblico e dunque vendite. Ma per noi che ci occupiamo di indipendenti e di mercato underground, tutto sommato il problema non si pone perché ci riferiamo ad un profilo di artisti e quindi di pubblico completamente diverso. Quello che è davvero importante e che spesso fa la differenza è riuscire a raggiungere la comunità di persone che si riconoscono in un genere o in uno stile… per noi che facciamo rock e metal questo è importantissimo. Il pubblico è molto esigente e richiede qualità ed onestà da parte dei musicisti, i talent sono davvero lontani anni luce dal nostro universo per fortuna.

La tua è una piccola etichetta indipendente, ci sono delle sinergie con quelle più grandi?

Per noi è importantissimo collaborare con agenzie ed etichette più grandi, impariamo tantissimo e cerchiamo di dare il nostro contributo per quelle che sono le nostre competenze e specificità quando abbiamo occasione di lavorare in sinergia. Abbiamo molti amici nell’industria musicale e quindi l’opportunità di stare a contatto molto spesso con professionisti di grande esperienza. Giusto per citarti qualcuno, la mitica Frontiers Records, etichetta di Toto, Whitesnake e molti altri, per la quale abbiamo curato la promozione di un live dei DGM e che la prossima settimana ci ospiterà al festival che ha organizzato in Lombardia. Oppure la Toast Records, la storica label torinese che negli anni ha lanciato tra gli altri Afterhours e Statuto, con la quale siamo in collaborazione per il Festival del Primo Maggio di Torino. Ma le sinergie sono tante e praticamente quotidiane, dunque per seguire tutte le nostre attività rimando alla nostra pagina facebook www.facebook.com/volcanopromotionwww.facebook.com/volcanopromotion o al nostro sito www.volcanopromotion.comwww.volcanopromotion.com per ogni aggiornamento.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.