A me me piace 'o Rock!

Martedì, 20 Giugno 2017 13:02
  

Negli anni '50 del secolo scorso, lo tzunami musicale che investì un'intera generazione fu il Rock, una musica così travolgente che fece da porta bandiera a quei giovani che non volevano rassegnarsi alle convenzioni e alle ipocrisie imposte dalla società dell'epoca.

Certamente il sound dagli anni '50 in poi si è trasformato, si è evoluto, é stato contaminato da altri generi musicali, ma la voglia di comunicare il proprio stato d'animo è rimasta sempre presente.

Il Rock è uno stile di vita, è uno stato d'animo, è voglia di farsi sentire, è il battito di chi vuole dare voce alla sua anima, manifestando inquietudine, rabbia o tormento.

I giovani di oggi hanno tanti motivi per essere Rock, e lo sono ancora di più quelli che lo suonano.

Tra i tanti vogliamo presentare una band emergente, nuovo fiore all'occhiello della Volcano Records, prendendola a simbolo tra tutti quei giovani che amano esibirsi dal vivo e che in piccoli locali underground si consumano le dita sulle corde di una chitarra che diventa il riflesso della loro anima.

I WaterCrisis sono quattro ragazzi di Afragola, Caterina Salzano, Francesco Coppeta, Antonio Castaldo e Bob Godas che abbiamo ascoltato con interesse su Spotify.

Ci ha stupito il loro sound graffiante, incalzante e in grado di trasmettere un disagio, esorcizzato attraverso la tanta grinta nel cantare e nel suonare; in questo modo provano a descrivere le sensazioni di colui che ha scritto il brano cercando di farle arrivare a chi li ascolta; insomma buttano in faccia i loro stati d'animo.

Dal vivo spesso improvvisano, proponendo talvolta brani acustici, tuttavia la loro musica risente sempre delle influenze musicali dei Kyuss, degli Uncle Acid & the Deadbeats, dei Black Sabbath.

La loro è una musica che spacca: vi invitiamo ad ascoltarli.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.