La punta dell'iceberg

Venerdì, 23 Giugno 2017 14:08
  

Iceberg è una splendida femmina di dogo argentino, fedele compagna di Giuseppe Perna, un ragazzo originario di Avellino che vive e lavora a Copenhagen. Pochi giorni fa la cagnolona ha avuto un "battibecco" con un suo simile, una situazione in cui chiunque abbia mai avuto un cane si è imbattuto almeno una volta nella vita.

 

Normale routine, quindi?

 

Niente affatto, perché in seguito ad un incauto tentativo di dividere i cani, un passante ha riportato una piccola escoriazione. Tralasciando qualsiasi considerazione sul maldestro tentativo, le conseguenze per Iceberg possono essere molto gravi: dal momento che quella del dogo è una razza vietata in Danimarca; il risultato è che Giuseppe si è visto sequestrare l'animale, che ora rischia l'eutanasia.

 

Ma come mai le autorità danesi non hanno bloccato il cane all'aeroporto? Hanno commesso forse un errore?

 

Sicuramente sì.

 

E magari anche il nostro connazionale è stato un po' "leggerino"?

 

 

Altroché.

Ma, al di là del puntare l'indice o palleggiarsi le responsabilità, ciò che preme davvero è che la vita di Iceberg venga risparmiata, e molti in tal senso si sono già mobilitati: politici di tutti gli schieramenti, artisti, sportivi, ma anche semplici cittadini che hanno partecipato a numerose iniziative.

 

Dalla sua pagina Facebook, ENPA suggerisce di lasciare un commento sulla bacheca dell'ambasciata danese (https://www.facebook.com/AmbRoma/) o di inviare questo messaggio (con oggetto: Save Iceberg):

 

Please spare Iceberg's life and allow Enpa – the Italian association for the protection of animals - to bring her back to Italy / Per favore salvate la vita del cane Iceberg e date ad Enpa – Ente Nazionale Protezione Animali - la possibilità di portarla in Italia.
firma

 

ai seguenti indirizzi email:

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Anche change.org si è mosso (https://www.change.org/p/saveiceberg), e lo stesso fa MYGENERATIONWEB che invita di vero cuore i suoi lettori ad unirsi alla battaglia per Iceberg.

 

Una volta tanto questa rubrica, Il Lato Oscuro di Internet, si trasfigura in quello luminoso, sperando non solo che la sfortunata cucciolona possa fare ritorno in Italia sana e salva, ma anche e soprattutto che questa storia, che non è che la punta di un enorme iceberg (questa volta con la "i" minuscola) contribuisca ad aprire sempre più occhi sulle sofferenze degli animali.

Vota questo articolo
(1 Vota)
Gabriele Basile

I don't believe in many things, but I do believe in duct tape.

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.