"Gomorra 3" - Il ritorno

Sabato, 18 Novembre 2017 12:03
  

Era un evento attesissimo. I social erano invasi da video, gif e post vari dei protagonisti, accomunati tutti dalla frase "Stamm turnann'". Le aspettative erano altissime. Gli spoiler di questo articolo: tantissimi.

 

Venerdì 17 Novembre 2017 è passato alla storia – se così si può dire – non come un giorno sfortunato, ma come il giorno che segnava il ritorno di Gomorra – La serie, con la sua terza stagione. Il successo delle prime due stagioni è stato notevolissimo e proprio da dove si interrompe la seconda, riparte la terza.

 

Don Pietro Savastano (Fortunato Cerlino) è morto. Sparato da Ciro di Marzio (Marco D'Amore) al cimitero, mentre rendeva omaggio alla moglie, donna Imma (Maria Pia Calzone). Tuttavia, si può dire che i primi due dei 12 episodi previsti, andati in onda su SKY ATLANTIC (canale 110), hanno come protagonista assoluto Genny (Salvatore Esposito).

 

Gomorra 3 - 02

 

Il primo episodio si apre con i funerali di Don Pietro e lì vediamo Patrizia (Cristiana Dell'Anna) e Malammore (Fabio De Caro). Ciro viene accompagnato da Genny all'aeroporto e per ora non se ne sa più niente. L'erede dei Savastano, ormai divenuto scaltro e sottile (ma non nel fisico), si divide tra Roma e Napoli, tra la famiglia – la moglie Azzurra (Ivana Lotito) dà alla luce un bambino, chiamato significativamente Pietro – e gli affari. Da ragazzino goffo, viziato e inesperto, Genny è diventato un uomo molto potente, che nell'ombra è riuscito a conquistarsi una reputazione, molto denaro e molte alleanze. Ma forse l'ombra gli sta stretta. Genny vuole emergere, è da tutta una vita che vuole emergere dall'ombra degli altri. Ed è per questo che ha tramato alle spalle del suocero, Giuseppe Avitabile (Gianfranco Gallo), costretto ad un anno di galera, per "fregarlo" e soffiargli il posto e l'autorità.

 

Questa la trama fondamentale delle prime due puntate, che presentano un salto temporale di un anno tra l'una e l'altra. Tralasciando il sentimentalismo dei funerali, gli episodi risultano prettamente affaristici. Si tratta di uno stile completamente differente da quello a cui eravamo abituati. Il pathos e la concitazione delle stagioni precedenti sembrano assenti, almeno per ora.


Gli altri elementi tipici di Gomorra, però, ci sono tutti: ambientazioni periferiche, scenari cittadini grigi e degradati, un groviglio di sentimenti contrastanti e di pulsioni nascoste e pronte a esplodere.


Sicuramente si tratta di episodi iniziali e preparatori, perciò attendiamo gli altri per maggiori emozioni, fornite probabilmente dalle nuove e numerose aggiunte apportate al cast, che non possono che incuriosire tutti.

 

P.S. Chi altro aspetta il ritorno di Scianel, la migliore cantante degli Stati Uniti di Scampia e Secondigliano? Non mentite!

 

 

 

Le immagini provengono dai siti http://www.culturaacolori.it/http://www.culturaacolori.it/ e http://www.mouv.fr/http://www.mouv.fr/

Vota questo articolo
(3 Voti)
Annachiara Giordano

Studentessa di Lettere moderne e aspirante giornalista, sono appassionata di letteratura e viaggi, cinema e telefilm, insomma di tutto ciò che possa stimolare fantasia e immaginazione. 

Sito web: https://www.facebook.com/annachiara.giordano1?ref=tn_tnmn

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.