“Domani nella battaglia pensa a me”, l’afflato shakespeariano nella narrativa di Marías

Lunedì, 11 Giugno 2018 00:00
  

«Domani nella battaglia pensa a me, quando io ero mortale, e lascia cadere la tua lancia rugginosa. Che io pesi domani sopra la tua anima, che io sia piombo dentro al tuo petto e finiscano i tuoi giorni in sanguinosa battaglia. Domani nella battaglia pensa a me, dispera e muori»

 

Domani-nella-battaglia

 

Considerato uno dei maggiori scrittori viventi, lo spagnolo Javier Marías si è guadagnato il suo successo in Italia con un libro dal titolo enigmatico: Domani nella battaglia pensa a me (Einaudi 1998). La citazione, non così evidente, è shakespeariana: la frase è stata ripescata da Marìas nel Riccardo III (scena III, atto IV). L’afflato shakespeariano sembra un po’ un’abitudine per lo scrittore madrileno, che già nel suo precedente romanzo Corazòn tan blanco aveva preso in prestito una citazione del Macbeth.

 

L’aulico è una scelta consapevole e astuta, che la dice lunga sullo stile di Marías. Quella di Domani nella battaglia pensa a me è una prosa ricca e altamente ricercata, che rifugge dalla fluidità del discorso per intorpidirsi in un periodare complesso, talvolta criptico e pieno di ostacoli, che obbliga a una lettura vigile e lenta.

 

Il protagonista Victor Francés è uno sceneggiatore per cinema e televisione. La sua storia inizia una notte a casa di Marta Téllez. Tra i due è chiaramente in atto un incontro amoroso: sono in camera da letto e Marta è in gonna e reggiseno; in casa c’è un bambino, che la donna ha messo già a dormire; sul tavolo della cucina, i resti di una cena per due e una bottiglia di vino ormai vuota; poco prima, il marito di Marta, in viaggio di lavoro all’estero, ha telefonato per assicurarsi che tutto andasse bene.

 

Sembrerebbe un normalissimo tête à tête proibito, ma accade qualcosa di inatteso: Marta, colta da un malore, muore tra le braccia di Victor. Da quel momento il protagonista si lancia in un’indagine nella vita di questa donna che conosce appena e di cui di volta in volta scopre sorprendenti verità. Come una «lancia rugginosa» la morte Marta peserà sulla coscienza di Victor in una spasmodica ricerca della verità e della discolpa.

 

Una storia dal corso nodoso, abitata da figure misteriose e dotate di una potenza ultraterrena. Un romanzo complesso e intenso, che regala momenti di rara bellezza.

 

 

link immagini:

https://tersiteblog.files.wordpress.com/2014/04/cover-e1398606757989.jpg?w=1200

http://www.biuso.eu/wp-content/uploads/2015/04/Domani-nella-battaglia.jpeghttp://www.biuso.eu/wp-content/uploads/2015/04/Domani-nella-battaglia.jpeg

 

Vota questo articolo
(1 Vota)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.