Venom: non chiamatelo parassita!

Sabato, 06 Ottobre 2018 20:50
  

“Oh…ehm…ho un parassita…”
Così si “scusa” Eddie Brock. Ma all’altro non piace essere chiamato parassita.
Sto parlando di Venom, il simbionte alieno protagonista dell’omonimo film che ha invaso le sale cinematografiche lo scorso 4 ottobre.

Eddie Brock è un brillante giornalista d’inchiesta che si trova invischiato nei loschi piani del genio scientifico Carlton Drake riguardo forme di vita aliene. Una di queste, un simbionte, sceglierà Eddie come suo ospite, stravolgendogli la vita in tutti i sensi.

[SPOILER ALERT]
In questo film scopriamo le origini di un personaggio da sempre molto amato, che ha avuto una particolare evoluzione. La prima apparizione, sia nei fumetti (nel 1988) sia nei film (Spiderman 3 di Raimi del 2007), ce lo mostra come nemico di Spiderman. Negli anni Novanta, però, il Venom dei fumetti ci appare quasi buono: stringe una sorta di patto di non belligeranza con Spiderman e inizia a dare la caccia ai cattivi. Oggi questo patto viene concluso tra Eddie e Venom alla fine della pellicola. Forse un omaggio al fumetto o comunque una sintesi del personaggio.

Venom 02

È il primo film del Marvel Universe prodotto dalla Sony ma senza coinvolgimento della Marvel. Ciò si rivela nello stile, diverso dai superhero movies più famosi (prodotti per la maggior parte dalla Disney). Uno stile che non ha convinto i critici, che lo hanno definito da anni ’90, in senso spregiativo.
In realtà, per essere un film sulle origini del personaggio, non è affatto male. Anzi. Certo, non vi sono tutte la risate di della Disney o del re della comicità Deadpool e c’è meno sbrilluccichio di effetti speciali, ma il film vale. È più asciutto, più diretto, senza fronzoli. C’è tutto il dramma di Eddie, reso alla perfezione da uno strabiliante Tom Hardy, e la nascita di un rapporto particolare con Venom. Tutto qua. Puro e semplice, va dritto al nocciolo della questione. Non è il cannone Disney/Marvel, è un fucile ad alta precisione.

Pur non essendo prodotto dalla Disney, non c’è prodotto relativo alla Marvel che non abbia almeno una scena post-credit. Venom ne ha due, ma è la prima quella che conta (la seconda presenta il film animato e totalmente indipendente Spiderman: Un Nuovo Universo). Eddie si reca in carcere in visita a Cletus Kasady alias Carnage, nemesi di Venom. Il sequel è servito!




Link alle foto: https://www.j21tube.com/venom-2018/
https://moviebabblereviews.com/2018/10/05/film-review-venom-2018/

Vota questo articolo
(2 Voti)
Annachiara Giordano

Studentessa di Lettere moderne e aspirante giornalista, sono appassionata di letteratura e viaggi, cinema e telefilm, insomma di tutto ciò che possa stimolare fantasia e immaginazione. 

Sito web: https://www.facebook.com/annachiara.giordano1?ref=tn_tnmn

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.