"Il Nome della Rosa" - La serie evento di RAI1

Venerdì, 08 Marzo 2019 12:04
  

Il Nome della Rosa è il celebre romanzo d'esordio di Umberto Eco, pubblicato per la prima volta nel 1980. Una vera e propria sfida per il palinsesto Rai l'acquisizione della messa in onda del thriller storico, diretta da Giacomo Battiato, che riproduce il capolavoro di Eco, già vincitore del Premio Strega nel 1981.


La prima puntata, trasmessa il 4 Marzo dalle 21:25 su Rai 1, è stata un gran successo, soprattutto sul versante social, che plaude in maniera fragorosa la direzione di Battiato e l'interpretazione di attori del calibro di Rupert Everett, nei panni di Bernardo Gui, e John Turturro, nei panni di Guglielmo da Baskerville.

 

Il Nome della Rosa 1

 

La storia è ambientata nel Nord-Italia del 1327: Gugliemo da Baskerville e Adso da Melk, interpretato da Damien Hardung, un francescano e un novizio suo discepolo, arrivano in un'abbazia perduta nell'Italia Settentrionale. Sono anni terribili per la Chiesa, in cui scoppiano eresie e il potere temporale è continuamente minacciato. Problema che però complica ancor più le cose, è l'abbazia in questione, che è stata teatro della morte inspiegabile di un amanuense. Innumerevoli tragedie e morti si intrecciano nell'intero racconto, il cui cuore pulsante è la biblioteca dell'abbazia, in quanto i libri, erano considerati la vera e unica fonte di svago ammessa, anche se in realtà proibita.

 

Il Nome della Rosa 2

 

Sembra che la serie trionfi anche negli ascolti, ottenendo il 27.4% di share e piazzandosi al primo posto. A quanto pare l'aprire le porte all'internazionalità ha fatto solo bene al palinsesto italiano della Rai, che già in precedenza aveva ottenuto un grande successo con I Medici e L'Amica Geniale. Anche ad Umberto Eco l'idea della trasposizione in serie TV era piaciuta fin da subito, tanto da approvarne prima della sua morte, nel 2016, la sceneggiatura.


Resta solo che aspettare la messa in onda della seconda puntata, prevista per lunedì 11 Marzo, e sperare che non deluda le aspettative di quello che è stato definito un esordio degno di nota.

 

 

 

 

Link alle immagini originali:

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.