Il 29 novembre esce Pink Floyd The Later Years

Domenica, 08 Settembre 2019 10:04
  

L'ultimo quadrimestre del 2019 sarà un periodo ricco di novità musicali, non solo perché usciranno album totalmente inediti, come quello di Franco Battiato, "Torneremo ancora", previsto per la metà di ottobre, ma sugli scaffali troveremo cofanetti in edizione deluxe di dischi "già sfornati", come l'imminente Abbey Road e come il "Pink Floyd The Later Years" che racchiude l'attività degli ultimi 35 anni del gruppo capitanato da David Gilmour.


Questo scrigno, è proprio il caso di dirlo, sarà disponibile il 29 novembre e conterrà 5 CD, 6 Blu-Ray e 5 DVD al cui interno ci saranno anche 13 ore di musica totalmente inedita. Tutto un lavoro supervisionato da David Gilmour ed Andy Jackson. I fans potranno riascoltare, in versione rimasterizzata, gli ultimi tre album registrati in studio - A Momentary Lapse of Reason, The Division Bell e The Endless River - , i live ufficiali usciti tra il 1988 e il 1995, Delicate Sound of Thunder e Pulse e due concerti eseguiti dal vivo a Venezia nel 1989 quello di Knebworth nel 1990.

 

Finalmente questi due concerti entreranno nel mercato ufficiale e non ci sarà più bisogno di ricorrere ai bootleg che per anni hanno invaso le bancarelle delle fiere del disco. Stranamente nel cofanetto non ci sarà nessuna traccia dell'ultima esibizione dei Floyd tenutasi sul palco del Live 8 nel 2005, ma invece video musicali inediti, tra cui il documentario di Endless River, tracce bonus e un libro che include immagini rare, artwork e testi.

 

La musica dei Pink Floyd fa respirare una serie di emozioni, come il desiderio di viaggiare con la mente e la voglia di riscattarsi da un sistema che ci vuole soli ed emarginati, perciò i puristi storcono il naso per il fatto che l' ultima fase di vita della band vede l'assenza di Roger Waters che per molti è stato il vero genio dietro al gruppo, l'unico in grado di dare forza e animo ai tappeti musicali ideati da Dave Gilmour e da Richard Wright. Invece non bisogna dimenticare che nel momento in cui la band passa tra le mani del chitarrista il successo planetario proseguirà.

Gli album in studio sono successi commerciali e ogni concerto è sold out sopratutto perché i Pink Floyd non hanno mai avuto bisogno di un frontman che li facesse contraddistinguere perché ciò che ha sempre contraddistinto i Pink Floyd è loro musica

 

 

L'immagine è stata presa dal sito ufficiale dei Pink Floyd

 

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.