1994 l' Anno della Restaurazione

Venerdì, 04 Ottobre 2019 14:13
  

IMG 9916

Andrà in onda da stasera( per ora) su sky e Now tv il capitolo finale della trilogia che racconta degli anni che hanno cambiato il paese a cavallo tra la prima e la seconda repubblica. La serie originale prodotta da Wildiside. creata da Alessadnro Fabbri, Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo da un' idea di Stefano accordi andrà in onda ogni venerdì.La serie che si sviluppa in 8 episodi, è contestualizzzata nel 1994 anno cruciale della storia contemporanea italiana, e viene sviluppata attraverso le vicende personali professionali e poliiche dei protagonisti che si concretizzano nei rapporti con i protagonisti del terremoto politico dei primi anni 90'.

 

Attenzione da qui in poi Spoiler Alert.

 

IMG 9779 

Il 1994  è l'anno del cambiamento, l'anno della restaurazione, l' anno in cui Leonardo (Stefano Accorsi) si rende conto che se ascendere ial potere è una questione difficile conservarlo  è un' impresa da titani. Mentre Pietro ( Guido Caprino) fa i conti con se stesso  e pur avendo raggiunto la vetta del potere, dal suo ufficio del Viminale si rende conto di non esser cambiato poi tanto, trascinandosi sempe dietro il suo bagaglio di difetti umani e non riuscendo a staccarsi dal ricordo del suo unico vero amore. Veronica ( Miriam Leone)dal canto suo è sempre combattuta nella scelta di chi sarà il suo compagno però si fa strada in lei la consapevolezza di non voler avere più un ruolo marginale ma di voler essere protagonista si liberadell' idea di essere solo il trofeo di uomini potenti e si butta in politica diventando parlamentare. Sarà di nuovo presente anche Antonio di Pietro (Antonio Gerardi) impegnato nella sua strenua lotta a Silvio Berlusconi (Paolo Pieorbon) accompagnato dal fedelissimo Paolo Pellegrini neo onorevole che avevamo già visto in 1992 e 1993.

 

 La nuova stagione come spiegato dai registi rinnova il suo concept, infatti  come spiega Giuseppe Gagliardi, la narrazione multistrand evolve in ogni singolo epidsodio e si dipana in stile e forma diversi, cambiano i toni, la messinscena, la fotografia e anche la musica. Netto il passaggio da ambientazioni claustrofobiche da politic-thriller ad atmosfere più glamour della Costa Smeralda. Ovviamente il carattere e la coerenzadei personaggi rimane tale. 

IMG 9748 

Claudio Noce invece spiega come il 1994 costituisce lo spartiacque tra due mondi.

Due modi diversi di essere cittadini, elettori, politici. E' l'inizio della Seconda Repubblica.

" Ho avuto la fortuna di poter raccontare un pezzo di storia del nostro paeseattraverso le quattro puntate da me dirette .L' occasione di mettere in scena un quadro a volte distonico,all' interno del quale i personaggi si muovono spinti dalla voglia di vincere l' uno sull' altro. L' occasione di potergli stare così vicino da sentirne il respiro affannato della loro personale "guerra fredda".

IMG 9839

Sul terreno ci sono tutti gli elemnti della tragedia classica: il coro,la guerra,la politica, lo stato, il tradimento, l'amore e l' odio. La procura di Milano è teatro di una lunga battaglia. La sfida tra Silvio Berlusconi e Antonio di Pietro passa e si interseca

 nella mente e nelle anime dei personaggi. Un quadro dove anche un gesto piccolo e semplice come levarsi di dosso la " divisa della battaglia" ( la toga) risulterà un gesto violento e strategico che si ripercuote nella Storia. ( Claudio Noce) 

Immagini di Foti D.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.