Ripartono le attività della Fondazione Antoniano, «in piena sicurezza per utenti e operatori»

Giovedì, 21 Maggio 2020 07:52
  

«Con oltre 500 contatti, attraverso il programma “Sosteniamoci in Rete”, in questi mesi abbiamo fornito suggerimenti e consigli di tipo educativo e terapeutico, attività, video, tutorial per mantenere, seppur limitatamente, una continuità delle cure e la vicinanza alle famiglie e agli utenti sia dell’ambulatorio che del centro diurno». A dirlo è Goffredo Scuccimarra, direttore sanitario dell’Istituto Fondazione Antoniano di Ercolano, che ha commentato anche le nuove misure adottate dalla struttura per fare fronte all’emergenza Covid 19. «Nelle ultime settimane gli utenti bisognosi di cure urgenti hanno ripreso le loro terapie presso il Centro. Abbiamo stabilito un rigido protocollo affinché sia garantita la sicurezza di ospiti e operatori, e abbiamo sviluppato alcuni tutorial esplicativi sulle procedure attivate, sulla sensibilizzazione all’uso della mascherina, sulla preparazione dei più piccoli all’impatto con un contesto terapeutico in parte mutato a causa dell’adozione dei DPI da parte dei terapisti e delle misure di distanziamento fisico. Infine, la Fondazione, grazie a un’esperienza consolidata negli anni, ha potuto mettere a punto alcuni progetti di teleriabilitazione per erogare terapie a distanza ed evitare di congestionare il centro, riducendo così i rischi per la salute pubblica». 

 

Dal 1 giugno i Centri di Riabilitazione riprenderanno la loro piena operatività. Tutte le attività ambulatoriali, domiciliari e semiresidenziali, dopo lo stop di marzo, inizieranno regolarmente per le migliaia di persone con disabilità, anziani non autosufficienti e affetti da demenza. La Regione, agli inizi di aprile, con il programma “La Campania riparte”, ha definito misure igienico-sanitarie rigorose per la progressiva ripresa dei trattamenti alle quali i centri di riabilitazione si sono scrupolosamente attenuti. «Dopo una fase così lunga e difficile per tutta la popolazione e, ancor di più, per le persone più fragili e vulnerabili, finalmente si prospetta una ripartenza verso la “normalità”», ha concluso Scuccimarra. 

 

Da più di 60 anni la Fondazione Istituto Antoniano rappresenta sul territorio una presenza significativa, sia da un punto di vista socio-educativo che socio-sanitario, proponendosi come presidio di riferimento per la tutela del benessere delle persone in difficoltà.

Vota questo articolo
(1 Vota)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.