Alla scoperta del folletto del Rock: Marc Bolan

Domenica, 24 Gennaio 2021 00:00
  

 

Il quinto anniversario dalla morte di David Bowie, avvenuta il 10 gennaio del 2016, mi ha fatto pensare a Marc Bolan, un cantante ai molti sconosciuto, ma fondamentale per la costruzione della strada verso il nascente movimento punk che ha caratterizzato buona parte della musica degli anni ‘70 e, senza quest’artista, probabilmente non avremmo avuto lo straordinario Duca Bianco né il nostro Renato Zero.

 

Si distinse per il suo aspetto androgino, per gli abiti vistosi, capelli cotonati e occhi truccati, ma soprattutto per un atteggiamento teatrale e provocante accentuato da un fascino psichedelico, che in quegli anni lo rese unico, tanto che nel 1967 con i mitici T. Rex diede una nuova direzione alla musica. E se all’inizio della sua carriera fu influenzato fortemente da Syd Barrett non fu intrappolato dentro le sonorità lisergiche, ma seppe andare oltre.

 

Da noi non è mai stato famoso, ma in Gran Bretagna, tra il 1970 e il 1973, raggiuse il culmine del successo che scemò pian pano con la crescente ascesa di David Bowie. Sembrò quasi che ci fosse tra i due un passaggio di testimone nell’ambito del glam rock e non sappiamo se questo scettro sarebbe ripassato di nuovo tra le mani di Bolan, poiché in un incidente automobilistico, perse la vita nel 1977 a soli 29 anni. Di sicuro sappiamo solo che tra questi due cantanti non vi fu mai rivalità, anche se venivano presentati dai mass media come acerrimi nemici.

 

Dai critici dell’epoca la sua musica fu spesso liquidata come muzak, in realtà Bolan seppe imporsi nel panorama musicale specialmente con l’album, Electric Warrior nel 1971.

E sarà proprio questo disco a lanciare la T.Rexmania nel Regno Unito. Un album perfetto che mischiava le sonorità dell’hard rock e del rock progressive dei Led Zeppelin con un eccessivo edonismo. Oggi l’album è incluso nella classifica dei 500 migliori album stilata da Rolling Stone.

 

Marc Bolan piaque soprattutto a quella generazione punk degli anni '70, ma non seppe essere amato da quelle successive, forse perché è stato uno degli ultimi artisti a non scendere a compromessi con le logiche del mercato. Fortunatamente rubriche come la nostra servono anche a recuperare cantanti e album caduti nel dimenticatoio.

 

link alla foto: https://it.wikipedia.org/wiki/Marc_Bolan#/media/File:Marc_Bolan_In_Concert_1973.jpg

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.