This is the time to remember Billy Joel

Domenica, 07 Novembre 2021 00:00
  

La rubrica musicale del mese di novembre è dedicata ad un artista americano ancora sulla cresta dell'onda: Billy Joel, conosciuto da tutti con il nickname di una sua canzone, The piano man.
In Italia, dal grande pubblico, è stato ignorato, ma paradossalmente, negli anni '80, migliaia di telespettatori hanno sentito giornalieramente la sigla della soap opera "Sentieri", apprezzando la canzone, ma senza indagare sull'interprete statunitense che in termini di vendite è dietro, nel proprio paese, soltanto a Elvis Presley e a Michael Jackson.

 

Cominciò a suonare il piano all'età di quattro anni e lo studiò per dodici anni, ma nell'adolescenza conobbe il rock'n roll, che a suo dire era un modo per abbordare le ragazze, e da allora ha spaziato tra vari generi musicali, diventando un pianista e compositore eclettico, famoso al livello internazionale per intense melodie come Honesty, She's woman to me, River of dreams.

E se la predisposizione per la musica l'ha avuta fin dall'infanzia, il colpo di fulmine per questa forma d'arte l'ha avuto guardando la prima esibizione dei Beatles all'Ed Sullivan Show nel 1964 e in quel preciso istante capì che fare il musicista era tutto quello che voleva fare. E non a caso, sin da giovanissimo, si fece notare dal produttore americano George Shadow Morton che lo fece diventare un abile session man, soprattutto per il gruppo femminile Shangri-Las.


Il 5 novembre è stato pubblicato il cofanetto "Billy Joel – Vinyl Collection vol. 1", un box composto da 9 LP per celebrare i cinquanta anni della sua carriera discografica e poco più di un mese fa è stato caricato su YouTube un nuovo video a disegni animati di "Scenes From An Italian Restaurant" dove si possono notare riferimenti a varie sue canzoni.

 

Ha affermato di saper scrivere, di saper suonare, di saper cantare, di essere competente e poiché c'è molta incompetenza in giro, se sei competente in un'era di incompetenti, sei straordinario. A noi non sembra affatto straordinario solo perché lo sembra, per noi è straordinario.

 

foto presa da: https://www.facebook.com/billyjoel/photos/a.425780371597/57184506597

Vota questo articolo
(0 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.