"Machete Kills": Machete uccide... ancora, ancora e ancora

Mercoledì, 20 Novembre 2013 17:43
  

Quando sono andato a vedere Machete, il primo Machete, ho pensato: “davvero questo film è nato perché a tutto il mondo è piaciuto un trailer cafone?”. Sì perché il primo Machete, di Robert Rodriguez, era nato come un semplice trailer per farsi due risate: immaginate lo stupore del regista quando gli hanno chiesto di farci un film su. E quindi giù di scene molto grezze fino alla fine della pellicola: gente sbudellata, budella utilizzate come rampini e nemici che fanno harakiri pur di non affrontare il devastante Machete, interpretato da un mai troppo anziano Danny Trejo. Qualcuno di voi si ricorda come finiva quel film? Esatto: “e prossimamente su questi schermi, Machete Kills”. E hanno mantenuto la parola.

Questa volta Machete sta per morire quando viene reclutato, e a fare la chiamata è addirittura il presidente degli Stati Uniti d’America, interpretato da Carlos Estevez (un ex Charlie Sheen che ora usa il suo nome di battesimo sperando di tornare alla ribalta). Unendosi ad una serie di improbabili alleati interpretati da altrettanto improbabili attori, Machete dovrà fermare il rivoluzionario Luther Voz e la sua squadra di supersoldati in un film che ha cercato in tutti i modi di risultare ancor più grezzo del suo predecessore. La realtà e la verosimiglianza andranno allegramente al diavolo mentre vedremo Danny Trejo afferrare machete al volo, usare tripli machete e usare machete per trasferire migliaia di volt nel corpo di un avversario… utilizzando sé stesso come tramite!

Se vi state ancora chiedendo di che improbabili attori stessi parlando, eccovi una lista delle principali apparizioni:
Michelle Rodriguez: attualmente nota come una delle attrici meno espressive dell’universo, deve il suo secondo posto sul podio solo a Kristen Stewart;
Sofia Vergara: modella colombiana, non ha mai avuto a che fare con la recitazione, e dunque dovrebbe trovarsi perfettamente a suo agio nel cast: un reggiseno a canne rotanti dovrebbe dissipare ogni dubbio;
Amber Heard: assolutamente non nuova ai film comprendenti sbudellamenti e sangue, ha il solo scopo di tare a Machete un triplo Machete (sembra uno scioglilingua, lo so);
Lady Gaga: un personaggio che indossa un finissimo cappotto in pelle (e testa) di lupo, per la recitazione interpreta un personaggio così gretto che difficilmente lo si può interpretare male;
Cuba Gooding Junior: durante tutta la pellicola, più che osservare le scene in cui compare, continuerete a chiedervi “ma come puoi chiamare tuo figlio Cuba?”;
Antonio Banderas: come per Carlos Estebez, dopo la gallina Rosita anche lui sentiva di aver commesso qualcosa di profondamente sbagliato, e un film trash non può che risollevare gli animi;
Jessica Alba: che per sopravvivere senza figuracce a questo film, come personaggio e come attrice, non può far altro che allearsi con Machete;
Demián Bichir: onestamente mi divertiva solo la pronuncia inglese del nome, per il resto potevo anche non menzionarlo;
Mel Gibson: come chi? Già non ve lo ricordate più? Allora il suo ruolo in questo cast è giustificato.

In sintesi: tanti attori che stanno passando un brutto periodo hanno accettato di prendere pochi milioni di spiccioli per farvi divertire, cosa state aspettando?

Video

Vota questo articolo
(11 Voti)

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.