Biblioteca

Biblioteca (573)

Categorie figlie

English Jam

English Jam (19)

English Jam è una rubrica settimanale che vi aiuterà ad esplorare I termini ed I modi di dire in inglese che difficilmente si incontrano nei libri di testo, ma che spesso vi lasciano spaesati mentre guardate una serie tv o un film.

Per questo motivo la rubrica proporrà regolarmente parole ed espressioni tipiche dello Urban English e dello slang sia del mondo reale che di quello virtuale, accompagnate da termini tecnici di vari ambiti e curiosità, in modo utile e divertente.

Spieghiamo subito la scelta del titolo della rubrica: perché’ English Jam?
Oltre al significato immediato di jam come pasticcio, miscela – e quindi appunto “pasticcio inglese” – il termine vuole anche comunicare quel senso di improvvisazione non preordinata che produce risultati inattesi e piacevoli – pensate alle jam sessions tipiche del Jazz – nonché’ generare un gioco di parole basato sul fatto che la lettura fonetica di jam (/dʒæm/) risulta estremamente simile a quella di gem (/dʒem/, gemma, perla, ma anche rarità), che potremmo tradurre come “chicca inglese”.
Cosi', chicca dopo chicca, costruiremo insieme un piccolo bagaglio di termini utili (si spera), divertenti (quasi sempre) e irriverenti (nella vita serve tutto!)! Stay tuned!

 

Visualizza articoli ...
New strange terms

New strange terms (12)

“La lingua è qualcosa di vivo!” vi dicevano sempre i professori.

Ora è possibile anche dire che la lingua è anche qualcosa di strano. Ogni anno, i nostri dizionari si arricchiscono di nuovi termini: termini che potrebbero portare, addirittura, al suicidio i puristi della lingua quando sono costretti a leggere articoli scritti da giornalisti che ormai senza pietà usano questi nuovi termini all’impazzata senza nemmeno spiegarli.

Questa rubrica si prende ufficialmente il compito di portarvi a conoscenza della esistenza di questi neologismi per così dire poco ortodossi. Purtroppo per i suicidi non siamo competenti.

Visualizza articoli ...
EstroVerso

EstroVerso (28)

Guardandoci un pò intorno scopriremo di quanti prodotti preconfezionati ci dà la società attuale. E non si parla solo dei vestiti e delle scarpe; ma s'intendono anche modi di pensare, di agire che portano ad accettare passivamente infinite cose che forse, a pensarci meglio, non ci stanno neppure così bene. Abbiamo raggiunto un livello di sopravvivenza molto raffinato. Perchè? Perchè l'espressione personale è stata spenta nel ritmo insostenibile che ci siamo imposti. Ma la poesia in mezzo a questa chiassosa desolazione è ancora una musica speciale, il cui ritmo fa ballare felicimente ancora la fantasia di scrive e di chi legge. Naturalmente incorruttibile ed unica la poesia fa tappa anche qui con il nome di EstroVerso per chiunque abbia voglia di fare una lettura veramente libera!!!

Visualizza articoli ...
“Noi siamo i bambini perduti: questa è la notte in cui comincia la nostra festa. E voi, signori miei, non sarete mai più al sicuro”. A sentir parlare di bambini sperduti, la mente vola inevitabilmente al celebre personaggio di fantasia ideato nel 1911 da J.M. Barrie, Peter Pan. Pan è…
Sebbene annoverabile tra i migliori scrittori italiani viventi, Benni ha una fama alquanto controversa. Pagine e pagine di romanzi hanno delineato con gli anni uno stile tipicamente “benniano” dell’autore bolognese: vivacemente ironico, ricco di doppi sensi, dottamente rimpinzato di citazioni e rimandi, affollato di neologismi, iperbolico, spiroidale, zigzagato, elicoidale, ma…
Nel 1993, Feltrinelli dava alla luce la prima edizione nell’ "Universale Economica" di Figli di un Bronx minore, uno dei primi testi a portare la firma dell’attore, drammaturgo, scrittore-e da non molto anche cantautore napoletano-Peppe Lanzetta. I ventisei racconti di Figli di un Bronx minore narrano Napoli e la sua…
Tra le nuove proposte AUGH!, il libro di Antonio Giugliano, Love Kaputt, è una storia di violenza che si somma ad altra violenza, in un paesaggio - quello tra Napoli e Caserta - deturpato dall’abbandono, dalle piaghe ambientali e dalla delinquenza. L’ennesima storia campana, vera, che fa da sfondo ad…
Inspiring Woman of Italy 2011, Barbara Giangravé (1982) è una giornalista siciliana, distintasi nel proprio lavoro per la determinazione con cui da ormai quattro anni conduce un’indefessa battaglia contro le organizzazioni mafiose italiane.       Il suo romanzo Inerti (Autodafé 2016) nasce soprattutto dall’esigenza di tradurre in forma artistica…
Parte domani, fino al 7 Maggio, la prima edizione del Festival di Sky Arte, che ha scelto Napoli come location di un vasto programma che mira a celebrare l’Arte in tutte le sue forme.  Tutti i settori che Sky Arte racconta da quattro anni nel suo canale televisivo - Arte…

Dopo il grande successo televisivo, The Young Pope approda al Palazzo Reale di Napoli per “mettere in mostra” i momenti salienti della serie-evento del 2016.

 

cc947675ce0ac0c98617f27425843c35 XL

 

 

Trentotto scatti di Gianni Fiorito, fotografo napoletano, che ha seguito il premio Oscar, Paolo Sorrentino, anche sul set di altri sui film, dall’esordio de L’uomo in più La grande Bellezza, passando Il Divo.

 

La mostra “mette in evidenza” come la costruzione della serie è l’insieme del lavoro di molteplici figure con le quali il regista risulta essere in sintonia. Attraverso i suoi scatti, il fotografo napoletano ripercorre la costruzione del personaggio interpretato da Jude Law, degli altri personaggi della serie, le ambientazioni alternando immagini di scena ad immagini di back-stage dove emerge maggiormente lo stretto rapporto tra il regista, i suoi attori e il cast tecnico.

 

foto1

 

paolo

 

 

Protagonisti, dunque, non solo quello che c’è davanti la macchina da presa, ma soprattutto ciò che c’è dietro e coloro che permettono la perfetta riuscita del lavoro, dalla costruzione dei personaggi al trucco, dalla ricerca dell’inquadratura giusta fino al dialogo, quasi intimo, tra il regista e i suoi attori. 

 

La mostra, aperta al pubblico fino al 18 giugno 2017, è a cura di Maria Savarese ed coordinata dalla Scabec Spa, Società Campana Beni Culturali. Un evento, questo che rappresenta «un omaggio [ … ] al premiatissimo regista napoletano e a Gianni Fiorito, fotografo e da sempre suo collaboratore».

 

 

INFO

Date 11 aprile - 18 giugno 2017
Orario: 9.00 - 20.00 (ultimo ingresso ore 19) - mercoledì chiuso
Ingresso: € 4,00 
Tel.: 081 580 82 55

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Clara, Blanca, Alba. Tre nomi legati da un simbologia luminosa, da un vincolo di sangue e da una storia di tormenti e violenze. Sulla vita di queste tre donne - rispettivamente nonna, madre e figlia - Isabel Allende traccia, nel suo romanzo La casa degli spiriti (1982), i punti chiave…
Pagina 1 di 41

Facebook Like

Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.